Toyota: il prototipo GR Supra Racing al Salone di Ginevra 2018

Ritorna una leggenda, il prototipo da corsa che conferma il ritorno della sportiva Toyota più famosa nel mondo.


Debutto mondiale all'88° Salone dell'Auto di Ginevra per il prototipo GR Supra Racing, una vera leggenda che torna in pista confermando l’eredità di uno dei modelli Toyota più famosi nel mondo. Il logo Supra apparve per la prima volta nel 1978 "marchiando" una versione più grande e più potente della Celica di seconda generazione prima di diventare di diritto un modello a se stante.

Nota con il nome di A40, la Supra originale ha poi dato vita a tre nuove generazioni: la A60 nel 1981, la A70 nel 1986 e la A80 nel 1993. La sportscar GT con motore anteriore e trazione posteriore è stata fabbricata fino al 2002: l’ultimo modello sarebbe diventato il più potente mai realizzato dalla Toyota


.
La leggenda della Toyota Supra è cresciuta nel mondo grazie ai successi negli sport motoristici, in particolare con la sua quarta generazione introdotta nel 1993, la vettura dominatrice assoluta dei campionati All-Japan GT (oggi Super GT) con ben quattro vittorie nella classe GT500. Negli anni ottanta la Toyota Supra ha partecipato ai campionati American IMSA, mentre nel decennio successivo è scesa in pista per due volte sul circuito di Le Mans.

Il prototipo GR Supra Racing


Toyota: il prototipo GR Sopra Racing al Salone di Ginevra 2018

Il prototipo GR Supra Racing è una due porte compatta equipaggiata con un motore anteriore e trazione posteriore e realizzata con materiali ultraleggeri. Il prototipo è stato ideato con l'obiettivo di imporsi ai più alti livelli degli sport motoristici internazionali, tra cui il Mondiale Rally, il Campionato Mondiale Endurance e la 24 Ore di Le Mans. Una partecipazione importante per il successivo sviluppo di nuovi spunti tecnicida trasferire alle vetture da strada guidate da decine di milioni di persone sin tutto il mondo.

Il prototipo si distingue per un design accattivante e un ampio alettone posteriore. La GR Supra Racing è lunga 4.574 mm, larga 2.048 mm, alta 1,230 mm e ha un passo di 2.47o mm. I paraurti, lo splitter anteriore e il diffusore posteriore, le pedane laterali, l’alettone posteriore e gli alloggiamenti dei retrovisori sono stati realizzati in materiale composito ultraleggero. Il cofano è realizzato con lo stesso materiale ed è dotato di griglie di aspirazione, mentre il parabrezza e i cristalli laterali sono realizzati in plastica.

Il telaio monta un sistema di sospensioni ribassato realizzato con componenti originali. Cerchi da corsa BBS e pneumatici Michelin. L'impianto frenante con pinze e dischi Brembo Racing. Infine, il sistema di scarico è progettato per offrire una performance ottimale in pista.

L'abitacolo è equipaggiato con una plancia da corsa, un sedile OMP sul lato guida e imbracatura di sicurezza. Volante a sgancio rapido montato su un piantone da corsa con paddle. Le portiere sono rivestite con pannelli in fibra di carbonio, mentre la plancia include un display da corsa. Infine, a bordo la sicurezza è garantita da una scocca di protezione e da estintori, mentre le linee del carburante e dei freni, la pedaliera, la batteria e i circuiti elettrici sono tutti progettati secondo i rigidi standard da competizione.

  • shares
  • +1
  • Mail