Range Rover Evoque contro la madre di tutti i dossi artificiali

Una Range Rover Evoque affronta quello che probabilmente è il più grande dosso artificiale di sempre. Ecco come è andata.



Una volta era difficile vedere una Range Rover che non fosse sporca di fango e non avesse abbondante ghiaia e terra tra i tasselli dei copertoni. Oggi la Range Rover Evoque è il modello più apprezzato della gamma ed è talmente lontano dall'immaginario dell'off road che ne esiste persino una versione convertible per non passare inosservati mentre si guarda il panorama percorrendo le litoranee.


Ma questo non vuol dire che, sotto sotto, l'Evoque non abbia un cuore fuoristradista. Per dimostrarlo arriva questo video promozionale di Land Rover, che tramite l'uso del paradosso mette in luce le doti tecniche del suo SUV. Senza fango, senza terra, senza pietre ma con un dosso artificiale.

Un enorme dosso artificiale, il dosso artificiale più grande di sempre o, come lo chiamano loro, "la madre di tutti i dossi artificiali". E' stato piazzato a centro di strada, in Inghilterra, e se lo sono trovato davanti molti automobilisti a bordo dello loro auto "normali".

La maggior parte di loro ha preferito fare inversione e cambiare strada. Qualcuno ha tentato di aggirarlo salendo sul marciapiede, ma un solerte vigile urbano ha impedito la manovra. Qualcun altro ci ha lasciato mezzo paraurti anteriore. Nel frattempo qualche ciclista si è divertito e un paio di runner ne hanno approfittato per scaldare i quadricipiti femorali.

Poi è arrivato uno stuntman a bordo di una Evoque e, magia, ha scavalcato il dosso senza troppa fatica. Missione compiuta, ma con un particolare: il dosso l'ha tagliato in diagonale, scatenando i dubbi dei commentatori su YouTube.

Commentatori ai quali Land Rover si è sentita in dovere di rispondere: "Altri piloti hanno sfidato il dosso mentre stavamo girando, ma nessuno è riuscito a superarlo fino all'arrivo del pilota sulla Range Rover Evoque! Per quanto riguarda l'angolo di avvicinamento diagonale - sospettiamo che in parte sia dovuto alla voglia del pilota di 'mettersi in mostra' di fronte alla folla andando su tre ruote sopra il dosso, e in parte sia stato fatto per evitare il traffico e i veicoli parcheggiati sulla strada".

A dirla tutta il driver dell'Evoque non aveva un granché di traffico da evitare ma, secondo altri commentatori su YouTube, senza un differenziale autobloccante o elettronico un dosso del genere non si passa. Né in diagonale né attaccandolo frontalmente.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 53 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO