Ferrari F1: 7,5 milioni di dollari per la rossa di Schumacher

Un prezzo record per una monoposto di F1 in tempi moderni ed una parte del ricavato andrà alla Michael Schumacher’s Keep Fighting Foundation

Ferrari 2001 Schumacher

La Ferrari di Michael Schumacher, vincitrice del Gp di Monaco e del Mondiale 2001 di Formula 1, è stata battuta all’asta ieri sera a New York ed è stata venduta per una cifra di 7,5 milioni di dollari (circa 6,4 milioni di euro). Una cifra da record, visto che mai una monoposto recente di F1 aveva raggiunto questo prezzo, decisamente superiore rispetto ai 4-5 milioni di dollari stimati da Sotheby’s.

Come dicevamo, con questa vettura il pilota tedesco trionfò tra le strade del Principato e conquistò altre otto gare, conquistando così il titolo iridato addirittura con il doppio dei punti del suo più diretto avversario David Coulthard. Dunque, si tratta di una delle monoposto più vincenti della storia (almeno recente) del circus ed una alle quali sono più legate i tifosi della Ferrari.

A questo, si aggiunge un importante azione benefica. Come riportato da ClassicCars, il ricavato di questa vendita, infatti, andrà in parte alla Michael Schumacher’s Keep Fighting Foundation. Si tratta dell'associazione creata dai familiari del campione tedesco, dopo il terribile incidente avuto dal tedesco sulle nevi di Meribel a fine 2013, con lo scopo di aiutare le persone in difficoltà, supportandole nel processo di ricostruzione della propria vita.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 37 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO