Sassi dal cavalcavia: arrestati due minorenni nel Messinese

Arrestati nel Messinese due minorenni sorpresi a lanciare sassi contro le auto da un cavalcavia della A20.

parabrezza-sfondato-auto.jpg

Forse un tentativo di emulazione, a poche ore di distanza dalla notizia della morte per choc di una donna causata dal lancio di un sasso contro l'auto su cui viaggiava in provincia di Milano. Resta il fatto che due diciassettenni sono stati arrestati dalla polizia stradale con l'accusa di tentato omicidio perchè sorpresi, alle 3.30 di notte, a lanciare sassi da un cavalcavia sulla A20 Palermo-Messina, all'altezza di Milazzo.

Come riporta l'Ansa, i due giovani avevano già centrato un'auto in transito con una lastra di cemento utilizzata generalmente per la copertura dei canali di scolo delle acque piovane. Il pezzo lanciato ha frantumato il parabrezza ed ha sfondato la mascherina per l'areazione del motore, dove è rimasto in parte incastrato. Fortunatamente, il guidatore dell'auto colpita non ha riportato lesioni nell'impatto.

Grazie a diverse segnalazioni ricevute nel recente passato, era da tre sabati che gli agenti della Polstrada monitoravano l’area. Fino a stanotte, quando hanno sorpreso i due ragazzi di 17 anni, incensurati, “insospettabili”e non legati ad ambienti criminali. I genitori dei due ragazzi di Milazzo arrestati si sono detti "increduli", mentre le autorità continuano ad indagare perchè pare che il gruppo in azione stanotte fosse più numeroso.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 43 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO