Officina criminale: da meccanico a ladro seriale di 500

Un trentaseienne di Sesto San Giovanni rubava Fiat 500 nuove, le cannibalizzava e rivendeva le parti di ricambio. Arrestato dai Carabinieri.


Da meccanico a ladro seriale di 500


Da qualche settimana i Carabinieri di Milano avevano notato un insolito incremento di furti di Fiat 500 e, contemporaneamente, un altrettanto insolito aumento dei ritrovamenti di 500 rubate e cannibalizzate per asportare le parti di ricambio. Ad almeno una quindicina di Fiat 500 è toccata questa sorte, ma ora il ladro è stato trovato e arrestato.

E' un trentaseienne di Sesto San Giovanni ed è stato sorpreso a bordo di una vettura, ovviamente una Fiat 500, rubata pochi minuti prima. Si stava dirigendo verso casa dove, nel suo garage, aveva una piccola officina criminale. L'uomo, un ex meccanico, usava le sue competenze per rubare e smontare le auto. L'ultima 500 l'aveva rubata con una chiave universale e una centralina modificata.


A casa sua i Carabinieri hanno trovato il bottino dei numerosi furti commessi nelle settimane scorse: alcune targhe, una ventina di centraline, varie parti di auto cannibalizzate e un'altra Fiat 500. Anch'essa rubata e con targa clonata da quella dell'auto della sua compagna, una giovane donna romena che al momento non è stata denunciata. L'ex meccanico, invece, davanti all'evidenza dei fatti ha preferito confessare ed è stato arrestato con le accuse di furto d'auto, riciclaggio e ricettazione. Ora è ai domiciliari e i Carabinieri stanno indagando per scoprire una eventuale rete di ricettatori e fiancheggiatori, visto l'elevato numero di parti di ricambio asportate dal trentaseienne milanese.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO