Lexus NX 300h: primo contatto a Madrid

Il nostro primo contatto sulle strade di Madrid con la Lexus NX Hybrid MY 2018: ringiovanita esteticamente e più sicura.

Accolte tra lo scetticismo generale ormai oltre 15 anni fa, le auto ibride stanno vivendo oggi il loro momento d'oro, con numeri in continua crescita in Europa (+ 58% dal 2016) ed in Italia, che guida la classifica del trimestre con 17.055 unità vendute, seguita da Francia, Germania, Regno Unito e Spagna. Ne gode Toyota, pioniere dell'ibrido e ne gode Lexusche ha sempre coniugato i vantaggi di questa tecnologia con l'eleganza e la qualità premium dei suoi modelli.

Il più venduto di questi, il ruolo del leone nella crescita del Brand (+ 16% 2016), lo ha avuto il SUV NX, lanciato nel 2014 ed oggi aggiornato con piccoli interventi estetici nella carrozzeria ed arricchito di tanta tecnologia all'interno, con il Lexus Safety System di serie ed un nuovo sistema d'infotainment con monitor da 10.3". Sulle strade di Madrid abbiamo avuto modo di provare la Lexus NX 300h, con motore 2.5 abbinato a due motori elettrici, trazione integrale ed allestimento F-Sport, proposta al prezzo di 58.450 euro. La versione d'ingresso, in allestimento Business, costa invece 47.500 euro.

Com'è fatta


VOTO 8 Primo Contatto

Lunga 464 cm, larga 184 ed alta 164, NX 2018 presenta novità estetiche concentrate sul frontale, dove è stato rivisto il design dell'iconica calandra a clessidra con trama a maglie e dei nuovi fari a led. Nuovi anche i cerchi in lega da 18"che vanno ad abbinarsi a un assetto ritarato per migliorare  guidabilità, reattività e comfort. Cambiano anche le prese d'aria ed i fendinebbia mentre al posteriore i terminali di scarico cromati si abbinano a nuovi gruppi ottici con gli indicatori di direzione sequenziali. I cambiamenti maggiori sono però all’interno dell’abitacolo, dove è aumenta la qualità percepita grazie ai rivestimenti in pelle presenti ovunque, inserti in carbonio ed alcune finiture artigianali. La plancia, incorniciata da modanature in alluminio satinato presenti anche sul volante, è stata rivista per ospitare il display tft da 10.3 pollici che prende il posto di quello da 7 della precedente generazione.

Poco più in basso ci sono le prese d’aria di aspetto molto classico poste immediatamente sopra i comandi del clima bizona, la cui gestione è separata da un ormai raro orologio analogico al centro. La gestione dell’infotainment passa ancora attraverso il pad nel tunnel centrale, posizionato leggermente avanti ad un piccolo vano portaoggetti coperto da un piccolo cuscinetto estraibile che nasconde uno specchietto nella parte interna. Più in basso ancora non mancano prese USB ed è stato allargato il piccolo vano per la ricarica wireless, che ora può ospitare due smartphone o un piccolo tablet. La seduta è decisamente confortevole sui sedili a regolazione elettrica, ovviamente rivestiti in pelle, e lo spazio per le gambe è abbondante anche dietro. La pedaliera in alluminio aggiunge un pizzico di sportività ad un ambiente elegante. Il portellone elettrico del bagagliaio da 475 litri si può aprire passando un piede sotto il paraurti grazie al sistema no touch, mentre in opzione è possibile reclinare elettricamente i sedili posteriori ottenendo una superficie di carico piatta in dieci secondi.

Come va


Il dna Lexus emerge non appena ci si mette al volante della NX Hybrid, dove comfort e silenziosità rispondono alle alte aspettative grazie anche ad un assetto rivisitato che gode del lavoro delle sospensioni adattive. Rispetto alla precedente generazione, l’obiettivo di rendere la vettura meno incline al rollio e più graduale nell’assorbire le asperità della strada è stato centrato con una gestione elettronica più efficiente e quindi più puntuale nelle regolazioni. Pur essendo votata alla sobrietà, il miglioramento nella risposta dell’acceleratore si nota soprattutto in modalità Sport, dove però parte del confort viene sacrificato un po’ nelle brusche accelerazioni, con il cambio E-Cvt non è rapidissimo nel sincronizzare le richieste dell’acceleratore con la risposta del sistema propulsivo e genera rumorosità.

I nuovi supporti del motore termico in compenso limitano molto le vibrazioni. In ambiente urbano sorprende per agilità ed una fluidità di marcia particolarmente marcata in modalità Eco, che assicura la possibilità di muoversi per lunghi tratti a emissioni zero grazie anche al fatto che le batterie si ricaricano piuttosto rapidamente nelle fasi di decelerazione e frenata. Molto infatti dipende dalla gestione dei 197 Cv erogati dal full hybrid system, composto da un motore a benzina a ciclo Atkinson da 2,5 l, completato da due motori elettrici (uno solo per la versione a trazione anteriore).

Visti i tempi che impongono un'attenzione sempre maggiore alla sicurezza, tutte le versioni sono dotate del pacchetto Safety System+ che comprende il cruise control adattivo con funzioni anticollisione, mantenimento della corsia di marcia con assistenza sullo sterzo, fari full Led adattivi e riconoscimento della segnaletica.

La NX 300h, o semplicemente NX Hybrid come preferisce la comunicazione di Lexus Italia, è ora proposta in quattro allestimenti, fra i quali il Business (disponibile anche a trazione anteriore) e il top di gamma Luxury insieme ai già presenti Executive ed F-Sport. I prezzi partono da 47.500 per arrivare a 58.950 euro, ma permutando un’auto diesel Lexus offre un bonus che varia da 7.000 a 9.000 euro. L'attacco alle tedesche è iniziato.

Lexus NX Hybrid: scheda tecnica


Scheda Tecnica Lexus NX Hybrid MY18 by Blogo Motori on Scribd


Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO