Tesla: tagli per finanziare la Model 3

Il ritardo nella produzione della Model 3 ha ingrandito i problemi di bilancio di Tesla e portato a decisioni drastiche.

tesla-model-3-04.jpg

Non è un buon momento per Tesla: dai problemi alle batterie che hanno ridotto la produzione della attesissima Model 3 a 260 esemplari prodotti rispetto ai 1500 previsti, sono seguiti i tagli al personale, il richiamo di 11.000 Model X per un problema ai sedili ed il profondo rosso nella relazione trimestrale sul reddito aziendale. Il passivo maggiore nella giovane storia del Costruttore statunitense.

La situazione impone decisioni drastiche e cambi di rotta, visto che la Model 3, oltre ad essere il primo modello dell'Azienda Californiana accessibile ad un'ampia platea, almeno nelle aspettative è destinato ad essere anche il primo modello profittevole. Il piano studiato da Elon Musk prevede il taglio del 10% di produzione di Model X e Model S, per portare la produzione della Model 3 a 5.000 veicoli alla settimana entro la fine del primo trimestre del 2018, come riportato da Yahoo Finance.

Il ritardo nella produzione della Model 3 è dovuto principalmente ad un problema con le nuove batterie che ha costretto l'Azienda a riscrivere da zero il software del modulo batteria "Abbiamo riscritto 20 anni di software in quattro settimane" ha commentato Elon Musk, che non ora non si sbilancia più sui tempi per raggiungere il volume chiave di produzione di 10.000 auto a settimana, anche se aggiunge di essere "Molto ottimista, mentre un mese fa non lo ero."

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 15 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO