A 10 anni ruba l'auto e fugge a 160 orari inseguito dalla polizia [VIDEO]

E' successo nei giorni scorsi, in Ohio, e l'inseguimento è terminato con un incidente. Per fortuna nessuno è rimasto ferito.



Di video di inseguimenti sulle autostrade americane se ne vedono parecchi. Ma questo ha qualcosa di molto diverso dagli altri: il fuggitivo ha 10 anni. E' successo nei giorni scorsi a Cleveland, in Ohio.

Erano le 8:30 del mattino e il bambino stava aspettando che sua sorella lo portasse a scuola. Ad un certo punto è salito sull'auto del compagno della madre e ha iniziato a guidare. Il padrone del mezzo ha immediatamente chiamato la polizia, mentre la madre si è messa a inseguirlo con la propria auto.

Nel giro di poco il "fuggitivo" aveva una lunga fila di auto che lo seguivano e ha deciso di pestare sull'acceleratore. Una volta raggiunta la Interstate 90, un poliziotto ha affiancato la sua auto facendogli segno di accostare. Ma il ragazzino ha scosso la testa e ha ulteriormente accelerato raggiungendo, secondo i suoi inseguitori, le 100 miglia orarie. Cioè circa 160 km/h.

Ma non solo, c'è anche di peggio: una volta vistosi braccato dai poliziotti il ragazzino ha deciso di continuare la sua fuga spostandosi sullo sterrato ai bordi della Interstate, percorrendo diversi chilometri fuori strada. In totale, dicono i poliziotti, la fuga è durata oltre 70 km.

Alla fine, però, i poliziotti sono riusciti a bloccarlo causando un incidente che, per fortuna, non ha avuto alcuna conseguenza per il bambino. Che, al contrario, una volta bloccato non ne voleva sapere di scendere dall'auto ed è stato quindi letteralmente strappato fuori dal finestrino, con metodi non molto gentili.

Il giovanissimo fuggitivo è stato denunciato dal Procuratore della Contea Erie Kevin Baxter del reato di resistenza a pubblico ufficiale su un mezzo motorizzato. Negli Stati Uniti è un reato grave, considerato alla stregua dei reati violenti, e il bambino rischia la detenzione in un centro minorile.

  • shares
  • +1
  • Mail