Multe in Svizzera: ricorre contro una sanzione da 40 franchi, ne pagherà 4.000

Brutta notizia per una società del Canton Ticino che ha fatto ricorso contro una multa da 40 franchi. il conto è salatissimo.


Multe in Svizzera ricorre contro una sanzione da 40 franchi, ne pagherà 4.000


Pagare e sorridere, che certe volte è meglio... E' andata male a una ditta ticinese che, come riporta Ticinonews, per aver fatto ricorso contro una banale multa per divieto di sosta da 40 franchi, adesso dovrà pagarne qualche migliaio in più.

A dire il vero la società ticinese ci ha provato fino all'ultimo a non pagare: multata nel novembre 2015, ha subito contestato l'atto; a maggio 2016 arriva la prima bocciatura da parte della Pretura Penale: deve pagare. Il 31 agosto 2016 la società insiste e fa ricorso alla Corte di Apello e di Revisione Penale, ma viene dichiarato inammissibile. Deve pagare.

Subito dopo parte un secondo ricorso, ma la sorte è la stessa: inammissibile, deve pagare. Ultimo tentativo, ultimo ricorso al Tribunale Federale per chiedere di annullare la multa. Come è andata? Deve pagare.

E, tra un ricorso e l'altro, deve pagare caro, anzi carissimo: oltre alla multa la società dovrà pagare un totale di 4.000 franchi svizzeri per le spese legali di tutti i gradi di giudizio. Per un divieto di sosta.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 65 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO