Nissan Crossover Thinking: una giornata con X-Trail e Qashqai

La Nissan Qashqai ha compiuto dieci anni sul mercato ed il marchio giapponese l'ha voluta festeggiare con un evento dedicato ai crossover

Il 2007 è stato un anno importante per Nissan. Esattamente 10 anni fa, infatti, veniva commercializzata per la prima volta la Qashqai, uno dei modelli di maggior successo del marchio giapponese. Oggi la casa ha voluto festeggiare questa ricorrenza con ‘Crossover Thinking’, un evento dedicato proprio a questa categoria di veicoli, nata da un mix tra la guida alta di un SUV ed il piacere di guida di una berlina. La location prescelta è il Piemonte, dove anche un’eccellenza italiana, nel campo della ristorazione, come Eataly festeggia il decennale.

VOTO 7 Primo contatto

Non c’è solo la Qashqai come protagonista di questo evento, ma anche la nuova Nissan X-Trail ed è proprio con questo veicolo che affronto il primo tratto del test drive, partendo da Torino ed arrivando alla Tenuta Fontanafredda, di proprietà di Oscar Farinetti, il patron di Eataly. Il più grande crossover del marchio giapponese, fino a 7 posti, è stato rinnovato dal punto di vista estetico, con un design più sportivo e dinamico, che noto a prima vista, principalmente osservando il frontale, dove troviamo la nuova griglia V-Motion, i rinnovati fari con firma a LED ed i nuovi fendinebbia.

Il risultato è una vettura all’esterno più grintosa, mentre entrando nell’abitacolo noto dei materiali di migliore qualità, rispetto alla versione precedente, in particolare nel modello con allestimento top di gamma Tekna con cui sto effettuando questo primo contatto, dove sono presenti gli interni in pelle conciata ed i nuovi rivestimenti soft touch della plancia. Gli interni sono spaziosi e tecnologici, con la radio digitale DAB, il sistema audio BOSE ed il sistema di infotainment con un navigatore abbastanza preciso nelle indicazioni. Un’unica pecca, c’è una sola presa USB in tutta l’auto: poco, nella generazione smartphone.

E’ l’ora di mettermi al volante e vedere un po’ come va su strada, anche se i chilometri da percorrere sono pochi e, quindi, è davvero un primissimo contatto. Trovo velocemente una posizione di guida comoda e confortevole e metto in moto il motore 1.6 diesel da 130 CV: un propulsore fluido ed adatto a percorrere molti chilometri, seppur non sia particolarmente silenzioso nell’abitacolo, soprattutto quando entro nel tratto in autostrada, così come si fanno un po’ sentire le disconnessioni del terreno. Lo sterzo è diretto e preciso ed il cambio manuale a sei rapporti è molto ‘corto’, forse anche troppo. Personalmente, per un veicolo così adatto a lunghi viaggi, non rinuncerei mai alla comodità del cambio automatico.

VOTO 8 Primo contatto

Dopo il pranzo da Eataly, cambio auto e mi metto al volante della rinnovata Nissan Qashqai, la vera protagonista di questo evento, essendo appunto la ‘festeggiata’. Anche in questo caso, il rinnovamento estetico principale è arrivato nel frontale, dove la casa giapponese ha voluto dare uno stile più dinamico al crossover, cercando di attirare ancor di più i clienti attenti al design. I gusti sono poi sempre molto personali, ma l’impatto visivo è molto interessante e piacevole.

Sono state fatte migliorie anche per quanto riguarda gli interni, con nuovi materiali per i sedili e nuove finiture per cruscotto e portiere. Si nota, infatti, un ambiente più vicino ad una vettura premium, soprattutto nel nuovo allestimento top di gamma Tekna+. I nuovi sedili in nappa con supporto lombare portano una grande comodità nella posizione di guida, anche per chi deve percorrere tanti chilometri al volante, seppur il cliente più ricercato per questo veicolo sia legato ad un utilizzo urbano.

Il motore è lo stesso provato sulla X-Trail, cioè il 1.6 diesel da 130 CV, ma le sensazioni sono un po’ differenti, visto che ci troviamo di fronte ad un veicolo più compatto e con caratteristiche un po’ diverse. Pur viaggiando sempre con ottima comodità, la guida è più sicuramente un po’ più brillante e grintosa. Lo sterzo risponde bene nei tratti curvosi, così come il cambio manuale a sei rapporti piace nella sua fluidità. La Nissan Qashqai è stata una delle vetture più vendute nella categoria, anche in Italia, e conferma i suoi pregi anche con questo restyling.

Come per tutte le case automobilistiche, anche Nissan non può fare a meno di dare uno sguardo al futuro. E la casa giapponese ha tre concetti base, racchiusi nella strategia Nissan Intelligent Mobility: una guida più sicura (con i sistemi di automazione), più efficiente (con i carburanti alternativi) e più integrata e sempre connessa. Per questo, ad inizio 2018 arriverà la nuova Nissan Leaf, dove debutteranno alcuni sistemi legati alla guida autonoma, che saranno disponibili nei mesi successivi anche sui due crossover Qashqai e X-Trail.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO