Roma: 700 punti di ricarica entro il 2020

Il Piano urbano di mobilità sostenibile presentato dal Comune di Roma, in fase di approvazione, prevede l'installazione di 700 nuovi punti di ricarica.

BMW 225 xe sportello ri ricarica

Se il numero dei punti di ricarica presenti a Roma è emblematico sul ritardo infrastrutturale ritenuto in Italia uno dei fattori principali della lenta diffusione della mobilità elettrica, le cose potrebbero cambiare con il nuovo Piano urbano di mobilità sostenibile presentato in questi giorni dal Campidoglio.

Il progetto prevede oltre 700 colonnine di ricarica distribuite capillarmente su tutto il territorio entro il 2020, per "cambiare le abitudini dei cittadini e convincerli a spostarsi in maniera rispettosa dell'ambiente", come ha precisato l'Assessore alla Mobilità Linda Meleo. Il posizionamento prevede una colonnina ogni 5 chilometri di tipo fast charge (in grado di ricaricare l'80% della batteria in circa mezz'ora) lungo gli assi viari principali della Capitale, le Mura Aureliane e il Grande Raccordo Anulare.

Sul Raccordo, tra l'altro, anche Enel prevede di installare proprie infrastrutture ad alta potenza aperte al pubblico, ma ancora non sono stati resi noti i dettagli . Gli altri punti di ricarica sparsi sul territorio saranno invece di tipo tradizionale ed il progetto ne fissa uno ogni 300 metri.

Il piano Comune è consultabile sul portale www.pumsroma.it, dove i cittadini potranno dare valutazioni sui vari interventi pianificati, suggerire aggiustamenti ed esprimere particolari criticità di spostamento.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 15 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO