Car sharing, il Gruppo PSA lancia Free2Move negli USA

Le piattaforma di aggregazione delle offerte di auto condivise è stata presentata a Seattle. Presto Groupe PSA arriverà in USA.


Car sharing, il Gruppo PSA lancia Free2Move negli USA


Come già annunciato a fine febbraio di quest'anno, il Gruppo PSA sbarca nuovamente negli Stati Uniti dopo decenni di assenza e lo fa tramite il car sharing. A Seattle, infatti, PSA ha annunciato l'arrivo sul mercato americano di Free2Move, app del gruppo che aggrega diversi servizi di mobilità condivisa.

L'app Free2Move nasce per confrontare l'offerta di car sharing che l'utilizzatore ha a sua disposizione nella sua zona: ubicazione delle auto, caratteristiche, costi dei vari mezzi disponibili. Sono incluse anche le offerte di car sharing di Car2Go, Zipcar e TravelCar. Entro due mesi Free2Move mostrerà anche le offerte di bike sharing, come Ofo, Lime Bike e Spin Bike.

"Lanciare un servizio che permetta di spostarsi nel modo più efficiente possibile evidenzia in modo chiaro l'impegno di Groupe PSA, rivolto al futuro", spiega il direttore di PSA Nord America Larry Dominique, "I servizi di mobilità cambiano in funzione della percezione e degli stili di consumo. Lanciare Free2Move negli Stati Uniti è un modo unico di rispondere alle preoccupazioni dei consumatori e di disporre di una piattaforma flessibile per implementare futuri prodotti".

Free2Move, già disponibile in Francia, Spagna, Germania, Regno Unito, Italia, Austria e Svezia, ha oggi 400 mila utilizzatori e una trentina di operatori affiliati.

Lanciare Free2Move negli USA è il primo passo di una strategia pluriennale che porterà al ritorno del Gruppo PSA negli Stati Uniti, la prima tappa americana del piano strategico "Push to Pass" presentato ad aprile 2016.

Il Groupe PSA, che recentemente ha acquistato Opel da GM diventando il secondo produttore europeo dopo Volkswagen, non è realmente presente da anni negli Stati Uniti. Citroen ha chiuso le vendite negli USA dal 1974, Peugeot nel 1991, Opel non veniva commercializzata in USA per non far concorrenza agli altri marchi del gruppo General Motors.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO