Volkswagen I.D. Crozz II: il Suv elettrico sbarca sul mercato nel 2020

Protagonista del Salone di Francoforte con trazione integrale, 306 Cv di potenza e 500 Km di autonomia

Volkswagen al Salone di Francoforte investe su I.D.Crozz II. Più che una Concept Car, un vero conto alla rovescia. Funzionerà l'abbinamento tra i crossover che piacciono oggi e l'auto elettrica ad ampia autonomia che ci si aspetta domani, questa la scommessa del marchio di Wolfsburg che ormai si prepara all'appuntamento del 2020, quanto debutterà sul mercato la sua famiglia di vetture I.D. A zero emissioni. Prima a sbarcare nei concessionari la compatta cinque porte I.D. , e  poi il pezzo forte I.D. Crozz, aspettando che la gamma si completi nel 2022 con I.D. Buzz, l'erede a trazione ecologica del mitico Bulli. Tre auto, ma i mercato mette già nel mirino una sola protagonista.

I.D.Crozz II è lunga 462 cm, larga 189 e alta 161, con un passo tra le ruote di ben 277 cm che disegna inevitabilmente una vettura nel look di un crossover moderno con un abitacolo decisamente spazioso, con la formula Open Space e quattro sedili integrali. Conta anche il bagagliaio di 515 litri, a conferma che si tratta già di una auto vera già proiettata nella logica di un segmento che non accennerà nei prossimi anni a perdere interesse.

La scheda tecnica racconta dell'illuminazione tipica delle elettriche e ibride della Volkswagen con luci diurne a LED a forma di C e, al centro, e fari con tecnologia LED formati da cinque sottili fasce di diodi, ma anche della ricercatezza degli strumenti, con un quadro completamente digitale, sistema di interazione vocale e predisposizione per il sistema di guida autonoma I.D. Pilot. Quel che interessa di più è però la fattibilità di I.D.Crozz II, e il suo schema meccanico.

Tutta la famiglia I.D di Volkswagen si basa sulla piattaforma modulare MEB, appositamente ingegnerizzata per le auto elettriche. Al Salone di Parigi 2016 abbiamo visto la I.D., al Salone di Detroit la I.D. Buzz ed al Salone di Shanghai la I.D. Crozz, che al Salone di Francoforte 2017 è stata aggiornata prendendo la denominazione I.D. Crozz II.

L'auto è dotata di un sistema di trazione integrale 4Motion in grado di adattarsi alle diverse condizioni del manto stradale, e sfrutta due motori elettrici. Il primo da 75 kW (102 CV) è sull’asse anteriore, il secondo da 50 kW (204 CV), con una potenza complessiva di 225 kW (306 CV). Un albero cardanico elettrico distribuisce in qualche frazione di secondo la forza tra l’asse anteriore e posteriore, non appena è necessario per motivi legati alla dinamica di marcia, mentre si può inoltre viaggiare in modo permanente anche con trazione integrale, per esempio su tratti accidentati o coperti da neve. Le prestazioni dichiarate sono di certo interessanti, con una velocità massima di 180 km/h e accelerazione 0-100 km/h inferiore a 6 secondi, ma le buone notizie vengono soprattutto dalla qualità e dalle potenzialità degli accumulatori, che hanno una capacità di 83 kWh e si trovano nel sottoscocca, in modo da liberare spazio per l'abitacolo e abbassare il baricentro. L’autonomia complessiva con batterie completamente cariche è di 500 chilometri, ma grazie al sistema di ricarica rapida con circa 30 minuti si riesce a ricaricarla per circa l’80%.

  • shares
  • +1
  • Mail