Audi Q7 e-tron 3.0 TDI quattro Vs Ninebot One E+: mobilità elettrica

Lo Sport Utility più tecnologicamente avanzato di Audi: trazione integrale, motore 3.0 V6 TDI e propulsione ibrida.

L'Audi Q7 e-tron è il primo SUV ibrido plug-in con propulsore diesel TDI a trazione integrale di serie mai realizzato al mondo, nonché lo Sport Utility più tecnologicamente avanzato del marchio di Ingolstadt. Non ci sono paragoni, a patto di non scegliere le provocazioni.Q7 e-tron è tanto innovativa e divertente da reggere il confronto con un piccolo monoruota di nome Ninebot One E+?. Davide e Golia, stavolta non contro ma entrambi capaci di viaggiare a zero emissioni totalmente a trazione elettrica per una distanza pari a circa 30 km reali. Scegliete il più divertente o il più convincente?

Audi Q7 e-tron 3.0 TDI quattro tiptronic - Come va



La Q7 e-tron è un SUV veramente innovativo nel suo genere, una sorta di ibrido parallelo a ciò che ci siamo abituati a vedere negli ultimi anni. E' equipaggiata con un propulsore 3.0 V6 TDI da 190 kW pari a 258 cavalli, in grado di generare 600 Nm di coppia e un motore elettrico discoidale da 94 kW e 350 Nm di coppia, il tutto abbinato col cambio tiptronic a otto rapporti. I valori combinati sono di ben 373 cavalli di potenza e 700 Nm di coppia, con accelerazione da zero a 100 in 6,2 secondi e una velocità massima dichiarata dalla casa di 230 Km/h. Il propulsore elettrico è alimentato da una batteria da 168 celle agli ioni di litio da 17,3 kWh, ricaricabile in meno di due ore e mezza con una presa industriale e in grado di assicurare un’autonomia "full electric" di 56 chilometri al banco, mentre su strada si attesta attorno ai 40 km.

Quattro sono le modalità di guida gestibili dal conducente: “EV” Electric Vehicle, per una totalmente elettrica a zero emissioni, "Hybrid" che permette al sistema di ottimizzare l’uso della batteria, gestendo automaticamente la combinazione del motore elettrico e del propulsore V6 diesel, "Battery Hold" in cui l’energia viene immagazzinata e resa disponibile in una fase successiva e, infine "Battery Charge", che penalizza le prestazioni privilegiando un alto livello di ricarica.

L’utilizzo dei due motori garantisce una autonomia complessiva di ben 1.400 chilometri, con un consumo medio dichiarato di 1,7 l/100 Km ed emissioni di CO2 pari a 46 grammi ogni mille metri. Una vettura di cui si apprezzano, oltre alla grande innovazione tecnica, la sua potenza e la sua reattività, elementi che fanno dell’Audi Q7 e-tron un’auto divertente da guidare che strizza l’occhio alle auto sportive, nonostante la sua imponente stazza, pari a 5,5 metri di lunghezza per 2.450 kg di peso.

Le dimensioni diventano comunque un fattore relativo di fronte alle potenzialità di questa vettura. Grazie al sistema “torque vectoring”, che frena leggermente le ruote interne alla curva per meglio accompagnare l’inserimento, la dinamica di guida è sorprendente, come lo è la capacità di affrontare curve ampie ad oltre 200 chilometri orari senza scomporsi. Come se non bastasse Audi Q7 e-tron può arrampicarsi in fuoristrada modificando l’assetto, cioè variando il livello di altezza minima da terra anche in movimento sotto i 40 Km/h. E' possibile alzare il suo baricentro garantendo così una luce a terra migliore, in modo di superare anche gli ostacoli più impervi. Aumentando la velocità il baricentro si abbassa automaticamente rendendo la vettura più stabile e precisa, nonché più piacevole da guidare.

Pneumatici 285/45 e cerchi da 20”: una gommatura importante per un’impronta a terra alta che permette all’auto di svoltare senza accenni a sovrasterzo e sottosterzo, anche forzando molto il ritmo, con le sospensioni che assorbono con grande disinvoltura le asperità del terreno. In aggiunta, la gestione del powertrain ibrido interagisce con la piattaforma di navigazione MMI plus con assistenza predittiva: c'è il massimo risparmio del carburante calcolando in anticipo una strategia per affrontare l'itinerario migliore.

Infine, la novità assoluta della gestione termica affidata ad una pompa di calore, che climatizza l’abitacolo inviando al suo interno tutto il calore emesso dalla parte elettrica del sistema di trasmissione, aumentando così l’autonomia elettrica rispetto al riscaldamento tradizionale.

Ninebot One E+ - Come va



E’ il top di gamma della linea Ninebot, 14 Kg di peso. La confezione contiene il carica batterie, le protezioni e la prolunga per il gonfiaggio della gomma. La potenza è di 500 Watt per una velocità reale di 22 km orari, ben 30 i chilometri di autonomia dichiarati dalla Segway e quattro ore per una ricarica completa.

La guida è semplice ed intuitiva e si attiva con lo spostamento del peso del corpo: avanti per avanzare, indietro per fermarsi o indietreggiare. Le pedane sono comode e dotate di antiscivolo, il Ninebot One E+ è perfetto per spostarsi in città, basta prenderci un po’ la mano, soprattutto nel trovare il giusto equilibrio.

Con la sua app dedicata, disponibile per Android e iOS, via Bluetooth è possibile controllare una serie di parametri come i chilometri totali percorsi, la temperatura della batteria e la velocità massima, nonché settare la sensibilità di intervento del giroscopio e delle luci a LED scegliendone il colore e la modalità di illuminazione.

Inoltre, per chi sta ancora imparando e per i più piccoli, è possibile limitare la velocità massima dai 4 ai 10 km orari, funzione ottima per iniziare a girare in maggiore sicurezza. Una raccomandazione: fate attenzione a non sollevarlo mai quando in funzione. La forte rotazione del giroscopio può causare il surriscaldamento del motore.

Audi Q7 e-tron 3.0 TDI quattro tiptronic - Come è fatta


Il più grande dei SUV del marchio di Ingolstadt, l'ultima evoluzione delle linee che da sempre hanno caratterizzato Audi , nonostante le grandi dimensioni: 505 cm di lunghezza, 197 cm di larghezza e 174 cm di altezza. I passaruota sono molto accentuati, caratterizzati da forme geometriche di chiaro richiamo al design delle prime Audi quattro, mentre il portellone abbraccia i montanti posteriori poco inclinati, elemento tipico dei modelli Q. Disegnate appositamente per questo modello ibrido, la calandra single frame, le prese d'aria, il diffusore e i cerchi da 19 e 20 pollici.

Un nuovo telaio completamente rivisto di ultima generazione in grado di ospitare i due propulsori, ma, soprattutto, le sospensioni, insieme al grande bilanciamento dell’auto, la rendono una vettura aggressiva ed efficace. Grande anche la capacità di carico, perché  Audi Q7 e-tron quattro è la più spaziosa del suo segmento, la batteria del motore elettrico non sottrae spazio al bagagliaio: 650 litri di capacità che arrivano ad un massimo di 1.853 se si abbassano i sedili posteriori.

Materiali solidi e alta qualità sono gli elementi che da sempre contraddistinguono l’effetto Q. Posto di guida confortevole e sportivo che si trasforma mediante l’utilizzo dell’Audi Virtual Cockpit, con il quadro strumenti tradizionale completamente sostituito dallo schermo da 12.3 pollici, come già visto nelle altre vetture del brand tedesco, al quale è possibile accedere per interagire con tutte le informazioni relative alla marcia e alla navigazione, insieme alla possibilità di variare le regolazioni e gli avvisi dei vari sistemi di sicurezza.

Infine, non mancano i dispositivi di sicurezza attiva e passiva di ultima generazione come il sistema di mantenimento della carreggiata, che segnala i limiti di velocità e frena in caso di pericolo, oltre all'adaptive cruise control adattivo che accelera, decelera e sterza al posto del conducente quando si viaggia in coda.

Ninebot One E+ - Come è fatto


Fondamentalmente è un oggetto dal design accattivante e futuristico, con una scocca dalla forma circolare che ospita la ruota dal diametro di 16 pollici e una pratica maniglia ergonomica a scomparsa. L'elemento caratteristico sono le due ampie pedane in alluminio con grip antiscivolo, il tutto esaltato da due cerchi neri messi a contorno che incorporano le luci a LED, completamente personalizzabili per colore, varietà ed intermittenza, insieme all’utilissimo display che indica il livello di carica della batteria.

Per rendere più comodo e piacevole l’appoggio delle gambe sui fianchi del Ninebot, si può contare su due cuscinetti semi rigidi rivestiti in ecopelle. Unica la colorazione, bianca, ma numerose le possibilità di personalizzazione. Il Ninebot One E+ può essere usato insieme alla sua applicazione, una sorta di cruscotto digitale che monitora la velocità, i chilometri percorsi, la percentuale di carica e i restanti chilometri di autonomia, oltre a personalizzare le luci al LED, impostare un antifurto sonoro e controllare la temperatura della batteria e altri parametri.

Tra le impostazioni più importanti da tenere in considerazione da subito c’è il “riding setting” per stabilire la sensibilità e il tempo di risposta ai nostri impulsi agendo direttamente sul giroscopio. Di listino la Segway propone il Ninebot One E+ a poco più di 1.000 euro, ma online si può trovare intorno ai 350 euro. C'è da dire però che sia per le caratteristiche che per le prestazioni, nonché la possibilità di rivolgersi all’assistenza, la differenza di prezzo è in parte giustificata, a patto che il piccolo Segway sia utilizzato veramente come un mezzo di trasporto e non come un gioco un po’ dispendioso.

Il confronto



Audi Q7, l’ammiraglia dei SUV Audi, lunga oltre cinque metri e pesante oltre 2000 kg con un piccolo monoruota di nome Ninebot One E+?. Entrambi viaggiano a zero emissioni totalmente in elettrico per una distanza pari a circa 30 km reali. L’Audi Q7 in versione e-tron è equipaggiata con un 3.0 V6 TDI da 253 cavalli e con un motore elettrico da 94 kW, un sistema ibrido più elettrico in grado di produrre 373 cavalli totali, il tutto con un’accelerazione da zero a 100 in 6,2 secondi e una velocità massima di 230 Km/h.

Il piccolo monociclo elettrico è il top del suo segmento, il più potente e il più veloce con ruota da 16” e un motore molto prestante che gli permette di arrivare a circa 25 Km/h dichiarati dalla casa e capace di percorrere una distanza di ben 30 chilometri. Simile il chilometraggio della Q7 in versione ibrida, 50 Km quelli ufficiali, ma che possono variare dai 30 fino ai 40 a seconda del tipo di utilizzo e dello stile di guida.

Per provare al meglio le loro prestazioni abbiamo organizzato un test esclusivamente in ambiente urbano, una vera comparazione tra due mezzi totalmente differenti per valutare le loro capacità di spostamento nel traffico in modalità totalmente elettrica, disabilitando completamente il motore termico sull’Audi e forzando il sistema Zero Emission, cose ovviamente non necessarie sul Ninebot, in quanto il suo è un motore esclusivamente elettrico.

Il teatro del nostro confronto è stata la città di Roma, un percorso di avvicinamento dalla periferia verso il centro, dalla zona Eur fino al cuore della metropoli. Le strade attraversate dai due mezzi non sono state sempre le stesse, in alcuni momenti nel traffico urbano hanno potuto affrontare il medesimo percorso, in altri hanno scelto direzioni diverse, come strade più veloci a più alta scorrevolezza che permettevano di arrivare fino a 90 Km/h per l’Audi Q7 e strade alternative, come marciapiedi e piste ciclabili per il Ninebot.

Audi Q7 e-tron 3.0 TDI quattro, Ninebot One E+

Ovviamente su tutti i tratti scorrevoli l’auto ha sempre avuto la meglio raggiungendo velocità di punta molto più alte rispetto al Ninebot One E+, ma in tutti i punti più intricati e più stretti o ad alto traffico adatti al monociclo il piccolo motore elettrico ha dimostrato di poter recuperare terreno sopravanzando l’auto più volte, soprattutto ai classici semafori rossi dove la Q7 arrivava sempre prima del Ninebot, che a sua volta, però, raggiungeva immediatamente l’auto superando la fila di auto ferme.

Una sfida diversa, anomala e interessante che ci ha permesso di valutare due modalità diverse per approcciare il traffico urbano e la mobilità, ma, soprattutto, due scelte realmente comparabili nell’uso quotidiano tutte e due con motorizzazione elettrica. L’opzione migliore, probabilmente, è quella di tenere il piccolo Ninebot portandolo nel bagagliaio dell’auto, usando così la vettura per i lunghi avvicinamenti alla città, per poi spostarsi nelle zone più piccole e più centrali a traffico limitato con il monociclo elettrico.

Audi Q7 e-tron quattro Allestimenti e prezzi



Due gli allestimenti in più proposti dalla casa di Ingolstadt per la Q7 e-tron quattro: Business e Business Plus. La prima versione propone Audi Phone box, pacchetto luci, sistema di ausilio al parcheggio plus, telecamera per retromarcia posteriore, mentre per il secondo stesse dotazioni con in più sedili rivestiti in Cricket e regolazione elettrica dei sedili anteriori.

Completano gli allestimenti il pacchetto sportivo S line con sedili rivestiti in Alcantara traforata, la possibilità di scegliere uno dei tre volanti sportivi multifunzionali proposti in pelle a tre razze con bilancieri, di cui uno riscaldato, listelli sottoporta in alluminio con logo S line, pacchetto luci e luce diffusa nell’abitacolo.

Infine il pacchetto Audi design selection con sedili rivestiti in pelle Valcona, regolazione elettrica, aerazione e riscaldamento dei sedili anteriori, sedili posteriori plus e volante sportivo multifunzionale in pelle a tre razze riscaldabile con bilancieri. Prezzo di 85.500 euro per un livello di qualità mai visto prima in un SUV Ibrido, il primo al mondo equipaggiato contemporaneamente con quattro ruote motrici, propulsore ibrido plug-in e motore diesel.

Scheda Tecnica

Audi Q7 e-tron 3.0 TDI quattro tiptronic
Lunghezza: 505 cm
Larghezza: 197 cm
Altezza: 174 cm
Passo: 299 cm
Numero posti: 5
Bagagliaio: 650- 1835 dm3
Pneumatici:
Anteriori: 255/60 R18 108Y
Posteriori:255/60 R18 108Y
Motore: (versione e-tron 3.0 TDI quattro tiptronic)
Alimentazione: diesel
Numero di cilindri: 6 cilindri a V
Cilindrata: 2967 cc
Potenza: 275 KW (373 Cv) a 2600 giri
Coppia Max: 600 Nm (solo motore a benzina)
Omologazione: Euro 6
Cambio: automatico a controllo elettronico a 8 rapporti
Trazione: integrale permanente
Prestazioni:
Velocità massima: 230 km/h
Accelerazione da 0 a 100 km/h: 6,2 secondi
Consumi (l/100km):
Ciclo urbano: 6,2
Ciclo Extra urbano: 5,4
Ciclo combinato: 5,7

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO