Skoda Karoq: foto, video e caratteristiche [Live]

La Skoda Karoq debutta in anteprima mondiale a Stoccolma, ecco le foto live e tutte le informazioni.

Per presentare la nuova Skoda Karoq il marchio boemo ha scelto una location davvero particolare. All’interno dell’Artipelag, un museo a nord di Stoccolma, i vertici della casa ceca hanno appena presentato quello che è destinato a diventare uno dei modelli più importanti della gamma Skoda. La Karoq è infatti il primo, vero, SUV medio mai costruito da Skoda: andrà a posizionarsi sotto alla Skoda Kodiaq e sostituirà la Skoda Yeti. Lunga 4.382 millimetri, larga1.841 e alta 1.605 millimetri, la Skoda Karoq si basa sulla piattaforma modulare MQB, disponendo di un passo di 2.638 millimetri.

Ciò ha permesso ai progettisti di ricavare un abitacolo decisamente spazioso, potendo al contempo onorare la tradizione Skoda con un bagagliaio ai vertici della categoria. Nella configurazione a cinque posti si hanno a disposizione ben 521 litri, mentre con il sistema Varioflex con panca posteriore scorrevole si può passare dai 479 ai 588 litri e, abbattendo gli schienali posteriori, si può arrivare a una volumetria di ben 1.630 litri, potendo poi anche rimuovere singolarmente i tre sedili posteriori per arrivare a 1.810 litri.

La Skoda Karoq però non punta solo su spazio e modulabilità ma anche su comfort e tecnologia. L’abitacolo è ben rifinito in ogni particolare e ha una configurazione ponderata che permette di sfruttare tutte le dotazioni principali in maniera semplice e intuitiva. 30 soluzioni “Simply Clever” sono sparse per l’auto, dal rivestimento in gomma del portabottiglia che permette di rimuovere i tappi con una sola mano al pedale virtuale per l’apertura automatica del portellone elettrico posteriore.

Skoda Karoq: la tecnologia

La Skoda Karoq porta al debutto assoluto nella gamma Skoda della strumentazione digitale. Si tratta dello stesso sistema già visto su altri marchi del Gruppo Volkswagen, con schermo lcd da 12.3 pollici personalizzabile. Sono presenti quattro diverse modalità di visualizzazione, Classic, Digital, Infoprofile e Reduced, ognuna delle quali con un diverso setup così da avere sempre sotto controllo tutte le informazioni dell’auto. Questo accessorio sarà disponibile a richiesta, così come i fanali full led anteriori.

Su tutti i quattro allestimenti (Active, Ambition, Executive e Style) saranno poi presenti di serie degli impianti di infotainment. Si parte dallo Swing con schermo da 6.5 pollici per arrivare al Bolero e all’Amundsen con display da 8 pollici. Il Columbus da 9-2 pollici è il sistema multimediale più completo della gamma e vanta la connettività 4G LTE con WiFi (come l’Amundsen), memoria da 64 Gb e comandi gestuali.

Lato sicurezza la Skoda Karoq propone tutti gli ultimi sistemi di active safety, direttamente mutuati dai segmenti superiori. Si parte dalla chiamata d’emergenza automatica per arrivare al Blind Spot Detect passando, immancabilmente, dal cruise control adattivo e dal sistema di mantenimento della carreggiata. Questi ultimi due, per il momento, non permettono la guida semi autonoma nel traffico come accde su altri modelli del Gruppo. La Skoda Karoq dispone anche dei sistemi per il riconoscimento dei segnali stradali e della stanchezza del conducente, proponendo anche un sistema di frenata autonoma in caso di emergenza, il Front Assistant.

Skoda Karoq: i motori



Il nuovo SUV "compatto" di Skoda arriverà in Italia con cinque diverse motorizzazioni, due benzina e tre diesel. Per quanto riguarda i motori a gasolio vi saranno due diverse unità, un 1.6 e un 2.0. La Skoda Karoq 1.6 TDI disporrà di 115 cavalli e 250 Nm di coppia massima, dati che le consentiranno di scattare da 0 a 100 chilometri orari in 10.7 secondi e di raggiungere una velocità massima di 188 chilometri all’ora. Il consumo dichiarato è pari a 4.5 litri, di poco superiore ai 4-4 dichiarati per la sorella maggiore, la Skoda Karoq 2.0 TDI da 150 cavalli e 340 Nm. La due litri archivia lo 0-100 km/h in 8.9 scondi e raggiunge una velocità massima di 207 chilometri all’ora.

La versione più potente della gamma è la Skoda Karoq 2.0 TDI da 190 cavalli e 400 Nm di coppia massima. In questo caso la velocià massima è di 211 km/h, lo 0-100 km/h è completato in 7.8 secondi e il consumo medio dichiarato è pari a 5.3 liri per 100 chilometri. Quest’ultima è unicamente disponbile con trazione integrale e cambio DSG a 7 rapporti. La trasmissione automatica è disponibile su tutta la gamma mentre per avere le quattro ruote motrici si può scegliere anche il 2.0 TDI da 150 cavalli, oppure la controparte a benzina di pari potenza. Questo sistema 4x4 si avvale di un differenziale con frizione a lamelle controllata elettronicamente e configurabile tramite le diverse modalità di guida, una delle quali è dedicata all’offroad. In abbinata alla trazione integrale è anche disponibile il Dynamic Chassis Control che, agendo su valvole degli ammortizzatori controllate elettronicamente è in grado di modificare la taratura dell’assetto per favorire il comfort o la tenuta di strada.

C’è però da segnalare anche una grande novità motoristica introdotta dal SUV. La Skoda Karoq 1.5 TSI porta infatti al debutto nella gamma Skoda un quatro cilindri co sistema ACT di gestione attiva dei cilindri che permette di escludere dal funzionamento due cilindri in alcune fasi di marcia. Il millecinque sviluppa 150 cavalli e250 Nm ma è accreditato di un consumo pari a 5.1 litri ogni 100 chilometri nonstante lo scatto da 0 a 100 km/h sia portato a termine in 8.4 secondi e la velocità massima sia di 204 chilometri orari. Alla base dell’offerta a benzina c’è invece la Skoda Karoq 1.0 TSI da 115 cavalli e 175 Nm di coppia massima. Questa unità consuma leggermente di più del 1.5 TSI – 5.2 l/100 km – e completa lo 0-100 km/h in 106 secondi prima di raggiungere una velocità masssima di 187 chilometri all’ora.

Skoda Karoq: prime informazioni


Il nuovo SUV si chiamerà Skoda Karoq ma non sarà una vera e propria erede della Yeti.

28/04/2017 - Dopo il teaser di questa mattina Skoda ha rilasciato più informazioni sulla nuova Skoda Karoq, accompagnandole con alcune foto dei prototipi del SUV ancora camuffati. Come anticipato la Skoda Karoq sarà lunga 4 metri e 38 centimetri e disporrà di un passo di 2.638 millimetri nelle versioni a trazione anteriore e di 2.630 millimetri per le 4x4. Ciò consentirà di avere un bagagliaio molto grande come da tradizione: di base i litri sono 521 ma abbattendo i sedili si arriva fino a 1.630 e rimuovendoli si arriva a 1.810 litri.

La gamma di motori comprenderà quattro nuove unità, due TSI a benzina e due TDI diesel che avranno potenze comprese tra i 115 e i 190 cavalli. I TSI saranno il tre cilindri benzina 1.0 e il nuovo 1.5 con sistema di disattivazione dei cilindri. Le unità a gasolio saranno invece le 1.6 e 2.0 TDI, quest'ultima proposta di serie nella versione da 190 cavalli con trazione integrale 4x4 e cambio automatico doppia frizione DSG. Sulle altre motorizzazioni oltre al DSG sarà disponibile anche un manuale a sei marce.

Sulla nuova Skoda Karoq la tecnologia sarà ai vertici della gamma boema. Per la prima volta nella storia del marchio debutterà un quadro strumenti digitale che sarà disponibile sugli allestimenti più ricchi della Skoda Karoq. I sistemi di infotainment avranno display capacitivi di grandi dimensioni e alcuni allestimenti disporranno anche della connettività a internet LTE con Wifi per i passeggeri. Non mancheranno la connettività con Apple CarPlay e Android Auto e nemmeno tutti i più moderni sistemi di sicurezza attiva.

Skoda Karoq: teaser del nuovo SUV

Skoda Karoq logo

Skoda stravolge tutto nella propria gamma dei SUV, a partire dal nome della nuova Sport Utility media. Al Salone di Francoforte debutterà la nuova Skoda Karoq, un SUV che andrà a rimpiazzare la Skoda Yeti, ormai sul mercato da 8 anni. Oltre al nome il SUV cambierà nettamente anche la filosofia e il design dei SUV compatti Skoda, introducendo un look maggiormente derivato dalla Skoda Kodiaq e proponendo soluzioni tecniche maggiormente orientate alla guida in fuoristrada.

Nel teaser appena mostrato da Skoda si può leggere il nome del nuovo SUV accompagnato, come preventivato, dalla targhetta identificativa del sistema di trazione integrale. Dopo le foto spia di ieri abbiamo dunque la conferma di come è stato battezzato il nuovo SUV boemo, di cui Skoda ha spiegato anche il nome.

Karoq trae le proprie origini sempre in Alaska, come la Kodiaq, dove la tribù degli Alutiik utilizza le parole kaa'raq e ruq per esprimere i concetti di automobile e di freccia. Il logo Skoda è composto da una freccia alata, da qui il nuovo nome Skoda Karoq. Skoda ha sottolineato anche come questo tipo di denominazioni coinvolgeranno anche altri modelli della gamma dei nuovi SUV che arriveranno entro il 2025.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 23 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO