Opel Mokka X 1.6 CDTI: la prova in video

Più elegante fuori, molto cambiata dentro, la nuova Mokka X è una vettura trasversale: un Suv urbano con tanta tecnologia e piacevole da guidare. Per voi, esaminata ai raggi "X".

Arriva un SUV di generazione X, ma non certo un'incognita, perché nel caso della Opel Mokka X si tratta di un modello che in Italia ha già fatto breccia nel cuore di molti appassionati con la Mokka in versione standard rivelatasi un SUV di segmento B furbo e funzionale. La nostra prova comincia con una misurazione al centimetro di quest’auto, che ne premia innanzitutto le dimensioni: la lunghezza di 4,28 metri si traduce in una dimensione che si trova a metà tra le sport utility più compatte e la maggior parte dei Suv di segmento C.

Mokka X, insomma cerca uno spazio tutto suo, intermedio negli ingombri, ma con un bagagliaio da ben 356 litri che regala una capacità di carico superiore a quella solitamente richiesta nell’uso urbano. La formula Mokka X scelta da Opel è quella di una vettura “open”, insomma, ricca di contenuti e caratterizzata da una forte trasversalità che va quindi dai classici dei Suv compatti fino agli estimatori di aspetti come tecnologia e praticità. Prezzo 26.700 Euro, versione 1.6 CDTI Ecotec 136 Cv Innovation 4x2.

Opel Mokka X: com’è


L'auto è elegante e può fare a meno di esibizioni. Inevitabile che la scelta migliore fosse quella di non stravolgere il design della Mokka prima generazione, adesso più sfinato, con fari a sviluppo orizzontale e un look compatto ma piacevole, con nuovi paraurti che fasciano meglio tutto il frontale, dietro al quale stanno le novità vere. Tra gli optional di Mokka X sono disponibili infatti i gruppi ottici a led adattativi, cioè luci intelligenti che adattano il fascio luminoso in base al tipo di percorso e alla presenza di altri veicoli, in modo da avere la migliore illuminazione possibile senza abbagliare. Una salto tecnologico in questa categoria di vetture, insieme alla telecamera anteriore Opel Eye, che legge i cartelli stradali riproponendoli nel cruscotto e monitora la distanza di sicurezza, con tanto di avviso di rischio collisione.

In questa Mokka X c'è voglia di Astra. Dalla sua vettura media di riferimento apprezzata per una razionalità e una “sensazione tecnologica”, Opel è riuscita a trasportare qui proprio il lato più Hi-tech, che per quanto riguarda gli interni significa anche una abbondante rivoluzione. A cambiare del tutto è la plancia, che ora fa da base ad una piattaforma di connettività, ed è questo il valore aggiunto di Mokka X, accompagnato da un livello di finitura che è un'altra sorpresa positiva.

 

 

Le plastiche sono di buona qualità, il quadro strumenti ha cornici cromate d'effetto e i materiali utilizzati si sposano in modo adeguato con il design dei sedili, contenitivi ma confortevoli, con il disegno dei poggiatesta e la consistenza delle imbottiture da vettura di categoria superiore. Anche nei posti posteriori la porzione centrale del divano non è particolarmente rigida, lo spazio è adeguato per le gambe e all'altezza delle spalle, nonostante il design molto raccolto e curvilineo del cristallo posteriore.

Discorso a parte per il posto guida, con una distanza abbastanza ridotta tra la leva del cambio e il volante, dalla presa consistente, in modo da riprendere le abitudini delle medie compatte piuttosto che quelle dei Suv. La seduta, regolabile tra l’altro anche in altezza, non è alta in modo eccessivo, la visibilità anteriore buona e altrettanto la percezione degli ingombri nelle svolte. Sport Utility si, ma dalle sensazioni familiari anche a chi non ne ha mai guidato uno.

L'elemento più visibile degli interni resta però il nuovo display touchscreen, da 7 oppure 8 pollici, secondo gli allestimenti. Tutto il cruscotto ne guadagna in eleganza perché sparisce una folla inutile di tasti e dallo schermo centrale si accede al sistema di infotainment Intellilink con Android Auto ed Apple Car Play, il modo più diretto per trasformare app e dati dello smartphone in una parte integrante dell'elettronica di bordo.

Mokka X, è una vettura costruita attorno ai servizi, e quello centrale è OnStar, il sistema di connettività e di assistenza personale più diffuso del mondo, usato da 7 milioni di clienti in tutto ed esclusivo di GM. Indubbiamente è stato fatto un lavoro notevole nel trasformare il collegamento 24 ore su 24 con una centrale operativa: non solo in strumento utile per le chiamate d’emergenza, ma anche fonte di informazioni sullo stato della vettura e sui più svariati punti di interesse, oltre a consentire attraverso una app il controllo remoto di molte funzioni della vettura.

Opel Mokka X: come va


Elegante ma anche consistente. Le sensazioni alla guida della Mokka X sono quelle di una vettura che punta sulla formula Sport Utility, ma senza le scusanti del caso. La prima piacevole sorpresa è infatti l'assetto, per nulla gommoso. Mokka X ha sospensioni anteriori con schema McPherson personalizzato dai tecnici Opel, ovvero con molle di compensazione dei carichi laterali, supporti doppi dei montanti, stabilizzatori e boccole con doppia fasciatura. Il risultato pratico è un bilanciamento che azzera o quasi il rollio e addolcisce i trasferimenti di carico, con una centratura tra comfort e rigidezza e irregolarità stradali che si avvertono, ma arrivano filtrate nonostante gli pneumatici 215/55 con cerchio da 18 pollici, una concessione alla grinta e anche al gusto nella guida. Mokka X ha inserimenti in curva precisi, un handling che diverte, appoggi sicuri e soprattutto un comportamento di sterzo che trasmette precisione.

L'effetto Astra, la sensazione di un assetto solido, si nota chiaramente nella guida urbana, con tanta maneggevolezza nei cambi di direzione. Divertente e consistente, Mokka X, anche nel particolare della frizione progressiva nello stacco, non faticosa ma invece corposa, mai leggerissima, mentre il cambio manuale a sei rapporti ha innesti secchi e una rapportatura costruita per sostenere bene il brio del propulsore che in questa versione sfrutta la sola trazione anteriore.

La scheda tecnica del quattro cilindri 1.6 turbodiesel indica una coppia massima di 320 Nm nell'intervallo tra 2000 e 2250 giri, ma il comportamento non è affatto piatto, e dai 1.600 giri la progressione è consistente, con silenziosità e assenza di vibrazioni parassite. Discorso analogo per la potenza massima di 136 Cv a quota 3500 giri. Il risultato è una elasticità di guida con il tempo di accelerazione da 0 a 100 Km/h in 9,9 secondi che significativamente coincide con quello che serve a riprendere da 80 a 120 orari in quinta marcia.

Opel Mokka X: allestimenti e prezzi


Mokka X è diventata quello che nelle intenzioni di Opel doveva essere, il Suv compatto nella nuova Gamma X di cui faranno parte anche Crossland X e Grandland X. L'offerta non manca, ma la casa tedesca ha centrato il mix giusto tra personalità e equipaggiamenti, in un listino che prevede quattro allestimenti, quello base Mokka X, Mokka X Advance, Mokka X Innovation e Mokka X b-Color. La trazione integrale è disponibile con il motore benzina 1.4 da 140 Cv e con il diesel 1.6 CDTI da 136 Cv, ma anche con il propulsore top di gamma 1.4 Ecotec Turbo a iniezione diretta da 152 Cv che ha debuttato sulla nuova Opel Astra.

I prezzi partono dai 19.750 Euro della versione 1.6 115 Cv a benzina fino ai 29.050 della Mokka X 1.6 CDTI a gasolio 136 Cv 4x4 bi Color. Sicuramente interessante la versione 1.4 T GPL Tech 140CV 4x2 Advance da 24.700 Euro. E' di 26.700 Euro il prezzo della versione 1.6 CDTI Ecotec.136 4x2 Innovation, a nostro parere il compromesso migliore in termini di allestimento. All'equipaggiamento della versione Advance, che già comprende il modulo di Infotainment Intellilink R4.0 touchscren da 7 pollici compatibile con Apple CarPlay e Android Auto e il sistema OnStar, Si aggiungono in questo caso il climatizzatore automatico bi-zona e soprattutto un livello di finiture interna con rivestimenti in Morrocana di categoria superiore, che alza di molto la categoria della Mokka X

Opel Mokka X: sicurezza e infotainment


Bisogna dare merito ad Opel di aver definito un concetto di sicurezza più ampio del solito per Mokka X tra i Suv compatti. Non ci sono solo in ballo infatti le 5 stelle EuroNcap e la dotazione completa con Airbag frontali e laterali a tendina, sistema di monitoraggio pneumatici e sistema di Hill Start Assist per le partenze in salita. L'integrazione tra auto e Smartphone, con Mokka X con le piattaforme Android Auto e Apple CarPlay permette di gestire dati, contatti telefonici, musica e messaggi con completo controllo vocale e quindi senza distrazioni.

Del tutto esclusivo per la gamma Opel è il sistema OnStar, efficace quanto minimalista nel look, con solo tre tasti posizionati in corrispondenza dello specchietto retrovisore. Il primo da sinistra disattiva il sistema, di fatto esclude la localizzabilità della vettura quando le esigenze di privacy lo richiedono, il secondo attiva la chiamata telefonica gratuita ad un operatore dedicato, con una risposta garantita 24 ore su 24 sette giorni su sette. Il terzo pulsante richiede l'invio di soccorsi sul luogo in cui si trova la vettura, senza mediazioni o perdite di tempo.

La più recente evoluzione del sistema sfrutta anche la app MyOpel, disponibile Google Android ed Apple iOS. L'utilizzo più classico è quello di recuperare la posizione della propria auto quando si è dimenticato dove la si è parcheggiata, ma è Altrettanto utile ma più frequente nella vita quotidiana è la funzione MyOpel di blocco delle portiere a distanza, quando si è dimenticato di chiudere la vettura, ma un uso al reverse della app risolve un guaio ben più grosso, ovvero lo sblocco dell'auto quando si sono dimenticate le chiavi all'interno e il sistema ha già provveduto ad attivare le serrature dopo il tempo di sicurezza previsto.


Opel Mokka X: Scheda Tecnica


Opel Mokka X, la scheda tecnica by Blogo Motori on Scribd



Listino Opel Mokka X


Opel Mokka X, il listino by Blogo Motori on Scribd


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 19 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO