Climatizzatore: cosa fare quando non funziona

E’ sempre opportuno controllare il climatizzatore dell’auto prima di rimetterlo in funzione con la nuova stagione.

Opel Corsa 2015 climatizzatore

Finalmente la primavera è arrivata e come ogni anno è il momento di controllare il funzionamento del climatizzatore per non rimanere impreparati quando durante le nostre ormai torridi estati la temperatura salirà oltre le medie stagionali solitamente previste.

Se il climatizzatore non risponde, di solito la colpa è del compressore che non riesce più a svolgere normalmente il suo compito, se così, l’unico modo per risolvere il problema è rivolgersi presso un’officina. Se invece si tratta solo di un calo dell’efficienza del climatizzatore i motivi possono essere diversi: esaurimento del gas refrigerante, perdita delle tubazioni o il filtro antipolline intasato che limita l’afflusso dell’aria fresca nell’abitacolo della vettura.

Prima di recarsi in officina si può procedere ad un controllo fai da te dando un’occhiata al radiatore dell’impianto di climatizzazione, generalmente posto vicino a quello del motore. Lo sporco può impedire il raffreddamento del liquido refrigerante e, in questo caso, basta rimuovere la sporcizia con un forte getto d’acqua.

Quando è necessaria una ricarica


Se impostando la temperatura al minimo e attivando il condizionatore dalle bocchette esce aria calda è possibile che il liquido refrigerante presente nel circuito si sia esaurito, in questo caso è necessario effettuare una ricarica in un’officina specializzata. Se il problema persiste e non dipende né dal fluido, né dall’impianto, il malfunzionamento potrebbe derivare dalla frizione del compressore, dei sensori di pressione, dalla temperatura dell’impianto o dall’elettronica che gestisce il tutto.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 23 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO