Le infrazioni che fanno perdere più punti della patente

Queste sono le infrazioni più comuni che comportano la perdita di ben dieci punti della patente.

patente, punti, infrazioni

Non bastava controllare il saldo del conto in banca, ai giorni nostri bisogna tenere d’occhio costantemente anche il saldo punti patente. Entrato in vigore a partire dal 1° luglio 2003 il meccanismo della patente a punti viene definito dall’articolo 126 bis del Codice della Strada. Al rilascio della patente viene attribuito un punteggio di venti punti che si riduce in base alle infrazioni commesse e può crescere attraverso dei corsi di recupero o dei bonus di buona condotta.

Il Codice della Strada prevede una decurtazione che va da uno a dieci punti per le infrazioni più gravi. Nel caso in cui vengono rilevate più infrazioni contemporaneamente al conducente verranno tolti un massimo di quindici punti. Questa regola non è però applicabile se tra le diverse infrazioni riscontrate una di esse prevede la sospensione o la revoca della patente, cosa che comporta la totale decurtazione dei punti previsti senza nessuna limitazione.

Ma quali sono le infrazioni che fanno perdere più punti?

Questi sono i casi più frequenti che comportano la decurtazione di ben dieci punti e, considerando i venti di partenza, non è cosa da poco:
- eccesso di velocità superiore ai 60 km/h;
- circolazione contromano in presenza di curve, dosso o in caso di limitata visibilità o quando la strada è divisa in più carreggiate separate;
- sorpasso in particolari condizioni di pericolo dove è prevista anche la sospensione della patente;
- tasporto di merci pericolose senza autorizzazione;
- retromarcia in autostrada;
- inversione di marcia in autostrada e su strade extraurbane principali o il procedervi contromano;
- viaggiare sulle corsie di emergenza nei casi non consentiti;
- guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti con rifiuto dell’accertamento;
- violazione dei posti di blocco;
- omissione di soccorso dopo un incidente con gravi danni ai veicoli causati dal proprio comportamento;
- omissione di soccorso dopo un incidente con danni alle persone causati dal proprio comportamento.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 23 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO