Uber: pochi progressi sulla guida autonoma

I rapporti sulla flotta di veicoli a guida autonoma di Uber mostrano progressi più lenti di quelli sperati.

Uber guida autonoma

Le auto a guida autonoma di Uber non stanno facendo i progressi che la società di ride-sharing si aspettava. E’ quanto emerge da un rapporto diffuso dalla Azienda californiana sul comportamento della flotta di veicoli autonomi presenti in Pennsylvania, Arizona e California. Il rapporto indica quante volte l’operatore a bordo è stato costretto ad intervenire per problemi al sistema di guida autonoma o per evitare situazioni di pericolo.

Come riporta recode.net, se da un lato le miglia percorse a settimana in maniera autonoma sono in aumento, dall’altro gli interventi dell’operatore si sono resi necessari più di quanto la società di San Francisco si aspettasse. Uber utilizza diversi parametri per determinare come i suoi sistemi sono progrediti. Uno di questi è la media di miglia percorse da un’auto prima che l’operatore deve prendere in mano la situazione. Durante la prima settimana di marzo, le 43 vetture attive su strada hanno richiesto l’intervento umano in media ogni 0,8 miglia. Il target di Uber era di un miglio. Le ragioni di questi interventi possono essere molteplici: dalle linee di demarcazione poco chiare, al maltempo. I numeri parlano di una situazione altalenante nei casi di interventi che Uber definisce critici: vale a dire le volte in cui l’operatore è intervenuto per evitare probabili incidenti.

Nella prima settimana di marzo si è registrato un intervento ogni 200 miglia, rispetto alle 125 miglia di gennaio, mentre a febbraio il dato è sceso a 50 miglia: ciò significa che il sistema non è ancora molto affidabile. Ciò può essere attribuito al fatto che le vetture sono state testate in luoghi sconosciuti al sistema, con nuove rotte, come in Arizona, dove non a caso si sono registrati più problemi. Quello che emerge è che la tecnologia di Uber sulla guida autonoma ha ancora parecchia strada da fare per “imparare” a guidare bene ovunque.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO