Mini elettrica: c'è la Brexit, produzione in Germania?

BMW sta pensando di trasferire la produzione della Mini elettrica dallo storico stabilimento inglese di Oxford alla Germania

Mini logo

La produzione della Mini elettrica potrebbe essere effettuata in Germania e non in Gran Bretagna, a causa degli effetti della Brexit. La BMW, infatti, sta considerando l’ipotesi di spostare negli stabilimenti di Regensburg e Lipsia, ma anche in Olanda, la fabbricazione della versione ad emissioni zero del modello britannico, anzichè effettuarla nello storico stabilimento di Oxford.

Secondo quanto riportato da Handelsblatt, infatti, fonti della casa tedesca hanno detto che non avrebbe più senso investire ad Oxford, se la Gran Bretagna prosegue nell’idea di una ‘Brexit dura’, cioè attuando l’uscita dal mercato unico delle merci e dei servizi. Per questo motivo, BMW sta seriamente pensando di spostare la produzione in Germania.

Una decisione definitiva, tuttavia, non è stata ancora presa e nelle prossime settimane è prevista l’apertura di una discussione con il governo britannico, proprio su questo tema. BMW prevede il lancio sul mercato della Mini elettrica nel 2019, quindi una scelta finale su questo progetto andrà presa entro la seconda parte di quest’anno.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO