Nomad: fuoristrada per esplorare mondi alieni

Il nuovo videogioco di Mass Effect propone un fuoristrada perfetto per divorare la sabbia e il fango alieno di qualsiasi esopianeta simile alla Terra

La recente scoperta da parte dell'agenzia spaziale americana (NASA) ed europea (ESA) di un sistema extrasolare con sette pianeti "gemelli della Terra" orbitanti attorno a una stella nana rossa distante da noi "solo" 39,5 anni luce (un'inezia, in termini astronomici) ha guadagnato le prime pagine di tutti i giornali e telegiornali del mondo. Tutto ciò, ovviamente, ha scatenato la fantasia degli appassionati di fantascienza e di chi, come noi, già sogna di sfrecciare sulla misteriosa superficie di questi esopianeti standosene comodamente alla guida di un mezzo futuristico.

Il cinema del genere sci-fi, salvo qualche eccezione, non offre molte fonti di ispirazione agli amanti delle quattro ruote che desiderano intraprendere una simile avventura tra le stelle: in film come Blade Runner, 2001 Odissea nello Spazio, Interstellar o Star Wars, infatti, le astronavi e i mezzi a levitazione la fanno da padrone. C'è però un videogioco in uscita tra qualche settimana che promette di soddisfare le esigenze dei "nostalgici dei motori a combustione" con un fuoristrada perfetto per darsi alla pazza gioia tra le dune e le foreste di un qualche pianeta alieno: il Nomad di Mass Effect Andromeda.

fuoristrada-del-futuro-nomad-mass-effect-andromeda-1.jpg

Il Nomad, il SUV del 27° secolo

L'idea alla base del Nomad è piuttosto semplice: permettere agli astronauti del futuro di spostarsi velocemente, comodamente e in tutta sicurezza sulla superficie di un pianeta alieno. Il Nomad, stando agli autori di Mass Effect Andromeda, sarà uno degli strumenti più importanti di cui gli esseri umani del 27° secolo si serviranno nella loro pericolosa missione di colonizzazione dei mondi della Galassia di Andromeda più promettenti e adatti alla vita

La dotazione di serie di questo mezzo da trasporto futuristico, non per niente, comprenderà una carrozzeria indeformabile ma leggera come una piuma, dei fari in grado di illuminare a giorno il fianco di una montagna, una chiusura stagna dell'abitacolo per garantire almeno tre giorni di supporto vitale ai passeggeri, due retrorazzi per saltare agilmente dalla bocca di qualche vermone dello spazio in vena di scherzi, una battera a energia oscura dalla durata praticamente infinita e uno scudo elettromagnetico per evitare danni alla carrozzeria causati da micrometeoriti e scariche di raggi laser (non tutti gli alieni hanno la cortesia di accogliere i visitatori dello spazio profondo a braccia, o meglio, a tentacoli aperti).

fuoristrada-del-futuro-nomad-mass-effect-andromeda-2.jpg

fuoristrada-del-futuro-nomad-mass-effect-andromeda-3.jpg

fuoristrada-del-futuro-nomad-mass-effect-andromeda-4.jpg

Il futuro dei fuoristrada è a sei ruote?

Senza nulla togliere allo scudo elettromagnetico, ai retrorazzi o alla carrozzeria a prova di bomba, i veri elementi distintivi del Nomad di Mass Effect Andromeda non possono che essere le sue 6 ruote. Le due ruote anteriori e le quattro posteriori, queste ultime poste su sospensioni indipendenti, vantano pneumatici in polimeri nanotecnologici autorigeneranti con battistrada "dinamici", capaci cioè di adattarsi e cambiare forma in base alle condizioni atmosferiche e ai terreni incontrati dal proprio pilota-astronauta del futuro.

fuoristrada-del-futuro-nomad-mass-effect-andromeda-5.jpg

fuoristrada-del-futuro-nomad-mass-effect-andromeda-6.jpg

fuoristrada-del-futuro-nomad-mass-effect-andromeda-7.jpg

fuoristrada-del-futuro-nomad-mass-effect-andromeda-8.jpg

fuoristrada-del-futuro-nomad-mass-effect-andromeda-9.jpg

fuoristrada-del-futuro-nomad-mass-effect-andromeda-10.jpg

Non potendo aspettare i prossimi sei secoli per mettere le mani su questo mostro a trazione integrale, l'unica opportunità offertaci dagli sviluppatori di Mass Effect Andromeda è quella di attendere fino al 21 marzo per poter sfrecciare a bordo del Nomad sui pianeti digitali del loro prossimo videogioco su PC e console (PlayStation 4 e Xbox One).

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO