Car sharing, il noleggio tra privati di Peugeot

Il car sharing Peugeot avanza con il noleggio tra privati attraverso Koolikar. Free2Move, invece, accede a tutti i servizi di car sharing.

Il car sharing Peugeot entra in una nuova era. Dal 31 gennaio 2017 ogni proprietario di un veicolo del Leone in Francia può proporre il noleggio del proprio veicolo. Il servizio è affidato a Koolicar, società di car sharing tra privati e partner del marchio francese che conta oltre 60.000 iscritti in 40 città della Francia.

L'unico requisito è che il veicolo sia equipaggiato di Connect Box e Assistance a partire da luglio 2015 con chiamata d’emergenza automatica o manuale. Non è più richiesta, quindi, l'installazione del modulo previsto da Koolikar per la condivisione dell'auto. Semplice il funzionamento: il proprietario iscrive la vettura Peugeot sul sito di Koolikar che collega direttamente l’auto alla piattaforma. Il processo comprende la geolocalizzazione del veicolo, il calcolo automatico dei chilometri e la durata del noleggio.

Il car sharing Peugeot rappresenta solo una delle iniziative del Gruppo PSA sul fronte della mobilità. Il colosso francese ha investito 18 milioni di euro nel car sharing di Koolicar e qualche giorno fa ha lanciato l'applicazione Free2Move che offre un accesso centralizzato ai servizi di numerosi operatori di car sharing. L'utente può decidere di spostarsi in auto, scooter o bicicletta in base alla loro collocazione sulla mappa e al tipo di tragitto che deve affrontare. E' possibile inoltre confrontare prezzi, ubicazione dei veicoli e caratteristiche dei mezzi disponibili come il numero di posti o il tipo di alimentazione. L'app, gratuita, è disponibile in alcune città d'Italia (Torino, Milano, Roma) ma anche in Germania, Austria, Svezia e Regno Unito. Più avanti arriverà anche Francia, Spagna e Olanda.

Free2Move rappresenta un marchio nato per soddisfare le diverse esigenze di privati e professionisti: non solo car sharing, dunque, ma anche gestione delle flotte e noleggio a lungo termine. Tra gli obiettivi del piano strategico "Push to Pass", infatti, c'è anche quello che il Gruppo PSA diventi un grande protagonista dei servizi di mobilità su scala mondiale, Italia compresa. Secondo le analisi di Frost & Sullivan, il numero di utenti dei servizi di car sharing dovrebbe passare da 8 a 36 milioni tra il 2015 e il 2025.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO