Tesla "soffia" Chris Lattner ad Apple

Sarà vicepresidente del software Autopilot

Chris Lattner

Tesla annuncia di aver assegnato l’incarico di vicepresidente di Autopilot a Chris Lattner. Dopo le indiscrezioni circolate nelle scorse ore, è arrivato anche l’annuncio ufficiale da parte della casa di Elon Musk. Lattner avrà il compito di guidare sostanzialmente l’evoluzione del sistema di assistenza alla guida targato Tesla. E chi poteva assumere un compito simile se non un veterano di Apple? La casa di Cupertino, dunque, perde così un pezzo importante della propria struttura. Per chi non lo sapesse, infatti, Lattner è lo sviluppatore di Swift, il linguaggio di programmazione che sta alla base delle app di Apple.

Lattner, 38 anni, ha lavorato per l’azienda della ‘Mela morsicata” per ben 11 anni e in passato si è distinto quale autore del progetto LLVM (Low Level Virtual Machine) e del compilatore Clang. Per Apple, ha ricoperto il ruolo di direttore del dipartimento di sviluppo per gli strumenti per programmatori, concentrandosi sulla direzione dello sviluppo di Xcode e seguendo i team preposti alle strumentazioni e i compilatori.

Come vicepresidente di Tesla Autopilot, Lattner prenderà sostanzialmente il posto di Jinnah Hosein, responsabile del software di SpaceX, che fin qui aveva seguito il sistema di assistenza alla guida “ad interim”. Da questo momento in poi, Hosei si dedicherà esclusivamente alle missioni marziane, mentre il direttore del progetto Autoilot, Sterling Anderson, lascerà definitivamente Tesla. Non è il primo “pezzo grosso” che Tesla soffia ad Apple: già a luglio del 2016, dalla casa di Cupertino Musk aveva prelevato Chester Chipperfield.

“Diamo il benvenuto a Chris Lattner, che entrerà nel team Tesla con il ruolo di vicepresidente di Autopilot Software”, l’annuncio in una nota pubblicata sul sito ufficiale della società californiana.

Foto: Appadvice

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO