Ces di Las Vegas: tutte le novità di Ford

Ford presenta i progetti per il futuro prossimo al Ces di Las Vegas: dal Sync 3 alla nuova generazione di auto ibride e a guida autonoma.


Ford

sbarca al CES 2017 con diverse novità: dal lancio ufficiale del Consorzio SmartDeviceLink, per un’inedita collaborazione con Toyota, al nuovo Sync 3 (che oltre a inglobare la precedente tecnologia integrerà molto altro) fino alla nuova generazione di Ford Fusion a propulsione ibrida e a guida autonoma. Ma andiamo per ordine.

Il Consorzio SmartDeviceLink è un’associazione non-profit - di cui fanno parte tra gli altri anche Mazda, Suzuki, PSA, Luxoft, Xevo, Panasonic, Pioneer - con l’obiettivo di creare un software open source che permetta agli utenti una sempre maggiore scelta su come connettere e controllare le proprie app per smartphone mentre si è in auto. SmartDeviceLink Consortium ha la finalità dichiarata di "spingere" la diffusione della piattaforma aperta.

Per dirla con le parole di Shigeki Tomoyama, President Connected Company di Toyota: "La connessione tra smartphone e l’interfaccia dell’auto è uno degli aspetti relativi all’infotainment più importanti. Utilizzando SmartDeviceLink, saremo in grado di fornire questo servizio ai nostri clienti in modo sicuro e protetto. Siamo entusiasti di collaborare con case costruttrici e fornitori che condividono la nostra visione".

SmartDeviceLink (SDL) integrerà quindi funzionalmente le applicazioni per smartphone con la tecnologia “di bordo” attraverso l’interfaccia touchscreen, comandi al volante e riconoscimento vocale, per un pieno controllo da parte dell’utente dell’interazione tra auto e app.

Al Ces 2017 Ford ha presentato anche Ford Sync 3. Tra le novità principali, l’accordo con Amazon per l’integrazione di Alexa, il servizio vocale basato sul Cloud di Amazon che allarga le caratteristiche di infotainment di Ford Sync AppLink 3. Il sistema permetterà di interagire con le applicazioni smartphone in virtù del display touchscreen dell’auto su cui potranno essere visualizzati i contenuti delle app di navigazione presenti nello smartphone collegato alla vettura.

Per attivare la funzione di mirroring del display basta collegare il telefono tramite cavo Usb. Il mirroring permetterà la visualizzazione dei contenuti sullo smartphone e l’uso di una serie di app, compreso il software di navigazione satellitare Sygic. Da Ford assicurano che l’integrazione nella plancia del sistema di navigazione installato sullo smartphone eviterà condotte che possono far distrarre durante la guida.

Inoltre Sync 3 integrerà a partire dal prossimo autunno l’hot spot WiFi grazie alla rete 4G LTE di AT&T che consentirà ai passeggeri di collegare fino a 10 dispositivi all’interno dell’auto per navigare, ascoltare musica in streaming e fare tanto altro, accrescendo ancor di più le possibilità del sistema di infotainment.

Ford "apre" poi la sua Sync AppLink per smartphone ad altri partner tra cui Samsung ed ExxonMobil, che stanno lavorando su strumenti di AppLink per permettere tutta una serie di servizi, dai pagamenti in mobilità (con ExxonMobil) all’integrazione degli smartwatch della multinazionale sudcoreana Gear S2 e S3.

Altra novità sarà il collegamento di Ford Sync AppLink con la nuova app per smartphone DriverScore® che fornisce un punteggio personalizzato in base al comportamento di guida individuale che potrebbe portare a tariffe assicurative più basse per gli automobilisti virtuosi. Il comportamento di guida è associato con lo smartphone dell’utente che ovviamente rileva la condotta al volante solo quando è collegato alla macchina.

Quindi la condotta di guida di un figlio neo patentato non influirà ad esempio sul punteggio di un genitore. Secondo una recente analisi di ValuePenguin, i premi di assicurazione auto sono in aumento dappertutto e a causa di una piccola percentuale di “cattivi” automobilisti, che provocano la maggior parte degli incidenti, le tariffe aumentano in modo generale.

Usando la funzione dell'app DiscountZone™ gli automobilisti possono condividere il loro DriverScore con le compagnie assicurative: "DriverScore è un grande esempio di come Sync AppLink renda facile per gli sviluppatori, come IVOX, creare applicazioni (…) che incoraggiano la buona guida, la quale si incentiva con la possibilità di risparmiare sulle assicurazioni auto". Con gli utenti che se non altro avranno più controllo sui propri dati e sui loro premi assicurativi.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO