Classe G Experience: adrenalina e off-road con il fuoristrada Mercedes

Il fuoristrada di casa Mercedes provato in off-road e condizioni estreme: il racconto della Classe G Experience

Mercedes Classe G Experience – Da oltre 35 anni, la Mercedes Classe G è una delle icone off-road: oltre 250.000 unità vendute in tutto il mondo, di cui più di 9.000 esemplari in Italia. La casa di Stoccarda ha voluto così realizzare un evento anche nel nostro Paese per celebrare questo modello, denominato Classe G Experience, simulando quello che viene tenuto a Graz, in Austria.

Lo scenario è l’Autodromo di Franciacorta, non il contesto dove idealmente porteremmo una Classe G, viste le sue caratteristiche, ma la pista è solo di sfondo di questa giornata. Si tratta di un evento creato per i clienti, che arriveranno da tutto il nord Italia, ma con un’anticipazione dedicata alla stampa. Allora mi sono messo in auto ed ho raggiunto la località nel bresciano per vivere questa giornata un po’ particolare, in compagnia del fuoristrada della Stella.

Non è il solito test drive, infatti, ma una serie di prove da affrontare con la Classe G, supportato dagli istruttori della AMG Driving Academy. Inizio dalla pista, al volante proprio di una delle versioni AMG, cioè la G 63 da 571 CV e 750 Nm di coppia massima. La prima prova è uno slalom tra i birilli, dove posso notare l’agilità del mezzo nonostante le dimensioni ed il peso, per arrivare ad una sterzata improvvisa, in curva ed in accelerazione: i sistemi elettronici mantengono la vettura nella giusta traiettoria, evitando così di farmi andare fuori strada.

Ma il vero divertimento arriva quando la Classe G si muove nel suo habitat naturale, cioè l’off-road, in un percorso alle spalle del circuito. Salite ripide, guida in pendenza laterale, terreno molto dissestato e picchiate in discesa: tutti casi in cui il fuoristrada della Stella si trova davvero a suo agio e non soffre minimamente le pendenze, grazie anche al sistema di gestione elettronica della trazione integrale 4ETS ed ai tre bloccaggi al 100% dei differenziali.

La giornata la chiudo con l’esperienza più curiosa, vissuta da passeggero. Uno dei test effettuati dalla Classe G a Graz è la ripidissima salita del Monte Schockl, così i tecnici Mercedes hanno voluto replicarla con l’Iron Schockl. Si tratta di una struttura in ferro, con una pendenza del 100% (45 gradi di inclinazione), su cui far salire e poi scendere la Classe G. Il fuoristrada della Stella non ha problemi ad affrontarla, a fermarsi mentre è in pendenza massima e nemmeno ad effettuare la retromarcia, in condizioni così estreme.

  • shares
  • +1
  • Mail