Le guide obbligatorie per la patente B: quali sono, la validità e cosa dice la legge

Dal dicembre 2013 sono state istituite delle guide obbligatorie per chi vuole conseguire la patente B: ecco quali sono, quante bisogna farne e quando scade la loro validità secondo la legge.

guide-obbligatorie-patente-b.jpg

Le guide obbligatorie per conseguire la patente B sono state regolamentate nel 2012 con un decreto ministeriale che indica quante sono le ore di guida accompagnata da dover svolgere, e quali sono i moduli che bisogna svolgere per poter poi accedere all'esame di guida pratica di patente B.

Come indicato nell'art. 122 del Codice della Strada, le esercitazioni alla guida devono svolgersi dopo aver superato l'esame di teoria e aver ricevuto il foglio rosa.

Le guide obbligatorie sono suddivise in tre moduli, ciascuno di due ore, così suddivisi:

  • modulo A, dedicato alla guida in visione notturna, durante il quale occorrerà esercitarsi nel guidare nelle strade urbane, sia strette che larghe, con veicoli parcheggiati e non, con incroci e semafori;

  • modulo B, dedicato alla guida su strade extraurbane, durante il quale bisognerà circolare su strade extraurbane e secondarie superando i 50 km/h, usare la 5° marcia e adeguare le marce alla velocità di marcia;

  • modulo C, dedicato alla guida in autostrada, durante il quale bisognerà esercitarsi nelle immissioni in corsia di accelerazione, ingresso in autostrada, circolare in corsia ed effettuare un sorpasso, prendere la corsia di decelerazione e uscire.

Queste ore di guida accompagnata devono essere svolte necessariamente con un istruttore abilitato, quindi anche se avete deciso di conseguire la patente B da privatista, è necessario contattare una scuola guida, fare le ore di guida obbligatorie e farsi rilasciare l'attestato di frequenza guide obbligatorie che dovrete presentare poi per la prenotazione dell'esame di guida pratica. L'istruttore vi farà firmare il libretto delle guide obbligatorie all'inizio e alla fine di ogni ora di guida certificata, per poi poter ritirare alla fine la certificazione. Il costo di queste guide sarà esattamente uguale a quello delle altra guide facoltative messe a disposizione dalla scuola guida a cui vi state affidando.

La durata della validità di queste guide obbligatorie è stata specificata dal Decreto Ministeriale del 20/04/2012 del Ministero dei Trasporti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 95 del 23/04/2012, che al comma 7 dichiara:

7. Le esercitazioni di guida svolte ai sensi del comma 1, e comprovate dall'attestato di frequenza di cui al comma 6, sono utili ai fini di una nuova istanza di conseguimento della patente di guida di categoria B, a condizione che la predetta istanza venga presentata entro e non oltre i sei mesi successivi alla data della seconda prova pratica di guida non superata ovvero, se non sostenuta, di scadenza dell'autorizzazione ad esercitarsi alla guida precedentemente rilasciata.

Nel caso in cui veniate bocciati due volte all'esame di guida pratica e non riusciate a conseguire la patente B entro i 6 mesi di validità del foglio rosa, le guide obbligatorie già svolte saranno valide anche per il rinnovo del foglio rosa, purché venga fatta richiesta di prova d'esame entro i sei mesi dalla seconda bocciatura o dalla scadenza del primo foglio rosa.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 20 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO