Strisce blu: senza bancomat, parcheggio gratis

La possibilità di pagare attraverso il Pos è un obbligo imposto dalla Legge di Stabilità 2016 ed è entrato in vigore lo scorso 1 luglio

Strisce blu

Strisce blu - Lo scorso 1 luglio è entrato in vigore l’obbligo, imposto dalla Legge di Stabilità 2016, per i comuni di attrezzare i parchimetri con il POS, cioè la possibilità di pagare il parcheggio con il bancomat o la carta di credito. E, come riportato da Studio Cataldi, in caso non venga rispettato questo obbligo, gli automobilisti possono parcheggiare senza pagare il tagliando di sosta.

Il comma 101 della legge, infatti, prevede che “dal 1° luglio 2016, le disposizioni di cui al comma 4 dell'art. 15 del d.l. n. 179/2012, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 221/2012, si applicano anche ai dispositivi di cui alla lettera f) del comma 1 dell'articolo 7 del codice della strada”, cioè estendendo l’obbligo di accettare i pagamenti elettronici anche per i parchimetri.

Questo è stato fatto per incentivare i pagamenti con bancomat e carte di credito e renderli più agevoli per gli automobilisti, senza la necessità di avere le monete per poter pagare la sosta. Resta però un’eccezione a questo obbligo, visto che i comuni possono dimostrare di non essersi potuti adeguare alla legge per “oggettiva impossibilità tecnica”.

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: