Fari a Led su Mazda 2: i vantaggi della nuova tecnologia

Mazda 2 - Segreti e vantaggi dei fanali Full Led.

Mazda2 è la prima e unica vettura del segmento B dotata di fanali Full-LED: una tecnologia che, ancora oggi, è riservata ad automobili di fascia ben più alta. Non si tratta solo di moda o di pura estetica: le luci a LED comportano moltissimi vantaggi. I gruppi ottici a LED offrono una maggiore sicurezza aumentando la visibilità, specialmente in combinazione con il sistema HBC High Beam Control, che commuta automaticamente fra abbaglianti e anabbaglianti. Un sistema questo che evita di “accecare” gli altri utenti della strada che precedono o si incrociano. I fari a Led hanno un tempo di risposta molto rapido, una maggior durata e un minor assorbimento di energia che dopo qualche migliaio di km si trasforma in minori consumi ed emissioni. Ultimi ma non ultimi, ecco i vantaggi in termini di peso e ingombri.

Già, ma quali sono le differenze con i sistemi tradizionali fattivamente? Abbiamo voluto effettuare un test comparativo in officina con un sistema che convoglia il fascio di luce in un prisma di canalizzazione e in un minuto acquisisce i valori. Nel nostro caso un confronto con sistemi alogeni e Xeno di vetture di segmento B e C.

Ma partiamo dalle basi, dal principio: intanto per LED si intende “diodo ad emissione luminosa”. La potenza luminosa viene misurata in Lux - “intensità di illuminamento” - che equivalgono a Lumen per metro quadrato, mentre il colore della luce viene misurato in gradi Kelvin. Dal nostro test è emerso che i fari Full LED della Mazda2 sono nettamente superiori rispetto ai siestemi Xeno e alogeni, come potete scoprire nel paragrafo successivo.

I vantaggi non riguardano solo la potenza: anche il colore della luce è molto diverso. I LED raggiungono una temperatura di colore di 5.500° Kelvin che equivale alla luce diurna. Gli xeno arrivano a 4.200° Kelvin e le alogene H7 sfiorano i 4.000° Kelvin, equivalenti a una luce tra il giallo e il celeste. Per quanto riguarda la durata, un Led ha una vita media che va dalle 20.000 alle 30.000 ore, un alogeno dalle 800 alle 1.500 e uno xeno dalle 2.000 alle 4.000 ore di utilizzo.

Non possiamo esimerci dal parlare di assorbimenti di corrente: i Led sono nettamente meno dispendiosi perché, in media, necessitano solo di circa 12 Watt, contro i 40 o 60 Watt di una alogena H4 o H7 e i 35 Watt dello xeno. I fari a Led offrono poi un’illuminazione a ridosso della vettura più potente rispetto ai fari Xeno, il fascio è più ampio ma la profondità (circa 135 m) è leggermente inferiore ai fari Xeno.

All’atto dell’acquisto, gli impianti a LED per auto hanno prezzi accessibili (circa 639 euro quello standard di Mazda2) ma ancora più alti dei tradizionali gruppi ottici alogeni (rapporto di 3 a 1). D'altro canto è anche vero che se confrontiamo le ore di operatività, si nota che i fari a LED offrono un enorme vantaggio anche nei confronti degli Xeno, in assoluto i più complessi perché necessitano di una centralina dedicata.

I Led sono alimentati a bassa tensione e garantiscono un consumo di carburante più basso. L’energia elettrica della vettura è infatti prodotta dall’alternatore e il minor assorbimento da parte di luci diurne, anabbaglianti e stop garantisce un minor consumo di carburante.

Insomma il futuro è nei LED, e Mazda2 è l’unica utilitaria che ha già accettato e rilanciato la sfida tecnologica. Mazda guarda avanti con una luce diversa, ancora una volta un passo avanti alla concorrenza.

Fari Full Led Mazda2 le caratteristiche tecniche:
Abbagliante circa 114.000 Lux – Anabbagliante circa 36.000 Lux
Fari Alogeni lampada H7 valori medi
Abbagliante da 48.000 a 68.000 Lux – Anabbagliante da 15.000 a 25.000 Lux

Lux e Lumen


Il lux (simbolo lx) è l'unità di misura per l'illuminamento, accettata dal Sistema Internazionale. Un lux è pari a un lumen fratto un metro quadrato.

Il lux è un'unità di misura relativa alla luce visibile, e pertanto dipendente dalle caratteristiche dell'occhio umano, attraverso la curva di sensibilità dell'occhio alla radiazione luminosa.

Ecco alcuni esempi sui dati di illuminamento o su quanto vale un lux. La luce del Sole mediamente varia tra i 32.000 lx (32 klx) e i 100.000 lx (100 klx),
sotto i riflettori degli studi televisivi si hanno circa 1.000 lx (1 klx), in un ufficio illuminato secondo l'attuale normativa europea (Uni En 12464) vi sono 500 lx.
Lux e lumen sono due diverse misure, i lux sono unità di misura dell'illuminamento mentre i lumen sono unità di misura del flusso luminoso. Un flusso di 1000 lumen, concentrato su una superficie di un metro quadrato, illumina quel metro quadrato per 1000 lux. Tuttavia, gli stessi 1000 lumen, distribuiti su uno schermo di dieci metri quadrati, producono un'illuminazione di soli 100 lux.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 189 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: