Polizia Stradale: arrivano le nuove BMW 320D Touring [VIDEO] - UPDATE

Sono in consegna 278 esemplari, ma ne arriveranno altri 500.

Oggi, presso il Compartimento della Polizia Stradale di Roma sono state presentate le nuove BMW 320 D Touring in dotazione alle forze dell’ordine: sostituiranno le vecchie Alfa Romeo 159 Sportwagon introducendo una serie di importanti tecnologie. Le vetture sono spinte dal noto propulsore turbodiesel 4 cilindri 2.0 da 184 CV di potenza e 380 Nm di coppia motrice, capace di un consumo medio di 4.9 litri/100 km (Euro 6) e di prestazioni brillanti: 0-100 km/h in 7.7 secondi e 230 km/h di velocità massima.

Si tratta di auto che fanno parte di una fornitura di 278 autoveicoli (100 già operative, 178 in corso di collaudo prima della consegna) che entro la fine del 2017 verrà completata da altri 500 esemplari (che si aggiungono alle 168 Fiat Freemont acquisite fra il 2014 ed il 2015): un totale di 900 mezzi nuovi, 2/3 del totale, in appena 3 anni; ma ci sono anche 45 moto BMW R1200 RT e 195 F700GS. Le auto in questione non sono dotate di blindatura ma presentano specifici ammortizzatori, necessari per compensare l’aggravio di peso dato dalle attrezzature di vigilanza e soccorso presenti nel bagagliaio, come estintori, etilometri, segnaletica stradale mobile e ganci traino.

Sul tetto, oltre ai lampeggianti ed alla luce stroboscopica orientabile, è invece presente un pannello luminoso reclinabile che permette di visualizzare messaggi di allerta, anche in altre lingue per le pattuglie impegnate al confine. Da segnalare che fra le prossime acquisizioni della Stradale ci saranno 40 Alfa Romeo Giulietta con colori di Istituto e 20 Subaru Forester 4x4.

Le nuove tecnologie delle BMW della Polizia

Davvero importante il salto tecnologico con 2 novità di rilievo: un inedito tablet di bordo, utilizzabile anche all’esterno dell’auto, che è collegato alle banche dati delle Forze di Polizia; permette di ricevere informazioni in tempo reale su patenti e veicoli sottoposti ad accertamenti e di comunicare con la Sala Operativa. Quest’ultima può geolocalizzare la posizione GPS della pattuglia.

Direttamente dagli States arriva invece il nuovo “occhio elettronico” montato sul parabrezza: si tratta di una telecamere ad alta definizione - 11.9 megapixel - e stabilizzazione delle immagini che registra tutte le attività svolte degli agenti e può trasferire le riprese effettuate alla Sala Operativa tramite streaming video.

Trattasi di un registratore che memorizza tutto ciò che avviene di fronte al parabrezza dell’auto e che, come specifica la nota ufficiale, “può essere utilizzato come supporto in attività operative ed investigative”. Inoltre le immagini catturate dalla action-cam possono essere trasmesse in wireless un piccolo monitor LCD da polso con cui i poliziotti possono monitorare il campo visivo dell’auto e scambiarsi anche brevi messaggi.

Col Topcrash i rilevamenti diventano più veloci

Gli agenti della Polizia Stradale avranno presto in dotazione una nuova divisa (vedi foto fotogallery) mentre salirà il numero dei dispositivi “Topcrash” per la rilevazione degli incidenti stradali: ce ne sono già 14 in uso, che diventeranno presto 24.

Si tratta di una tecnologia basata sul sistema GPS che permette di effettuare i rilievi degli incidenti con estrema precisione grazie all’utilizzo di un tablet e di un’antenna ad elevata sensibilità; il Topcrash genera quindi in pochi istanti un'immagine CAD - acronimo di Computer-Aided Drafting - e permette di riaprire la strada chiusa al traffico in tempi molto più brevi rispetto a quelli necessari con le metodiche di misurazione tradizionali.

Tutti i numeri della Polizia Stradale

Sono 11.325 gli Agenti della Polizia Stradale, divisi quasi equamente fra il personale che presta servizio presso i reparti ordinari e quello che lavora nei reparti autostradali ed in quelli ordinari che pattugliano le autostrade.

Agenti che utilizzano 205 autovelox, 280 telelaser, 205 Provida ed 889 etilometri. Le Forze dell'Ordine si servono anche del sistema di rilevamento della velocità media “SICVe Tutor”, che copre 3.100 km di rete autostradale, con 242 tratte controllate e del suo omologo “Vergilius”, presente su 209 km di strade statali e sulla A/3 SA-RC con 36 tratte controllate.

Il parco veicoli di proprietà della Polizia Stradale include:
1.269 autoveicoli con colori di Istituto
746 motoveicoli con colori di Istituto
69 fuoristrada con colori di Istituto
30 furgoni con colori di Istituto per ufficio mobile
5 furgoni con colori di Istituto allestiti per Sale Operative mobili
360 autoveicoli con colori di serie
22 motoveicoli con colori di serie

A questi si aggiungono i veicoli appartenenti alle Concessionarie Autostradali:
625 autoveicoli con colori di Istituto
47 motoveicoli con colori di Istituto
38 autoveicoli con colori di serie
1 motoveicolo con colori di serie

Le schede tecniche di mezzi e strumentazioni

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2176 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO