Chevrolet Camaro ZL1 al Salone di New York 2016 Live

Stavolta potrebbe essere qualche sportiva europea ad invidiare i numeri dell'americana.

Sono finiti i tempi delle muscle-car americane buone solo per correre sul dritto: già auto come la nuova Ford Mustang hanno alzato molto l’asticella della guidabilità; ma ora la nuova Chevrolet Camaro ZL1 potrebbe diventare una spina nel fianco anche per le sportive europee più blasonate.

Dalla sua continua ad avere un rapporto potenza/prestazioni inarrivabile. Tuttavia la nuova generazione si caratterizza anche per un’estetica più convincente, un abitacolo molto più curato e soluzioni meccaniche di livello. E dal vivo è decisamente impressionante...

Chevrolet Camaro ZL1: la nuova super-muscle americana

16/03/2016 - Non sarà la muscle-car più potente di sempre ma potrebbe diventare la più efficace: parliamo della nuova Chevrolet Camaro ZL1, progettata per essere il nuovo riferimento dinamico della sua categoria, quella delle coupè americane che se ne fregano del downsizing e continuano a far ruggire con orgoglio i loro enormi motori V8. La ZL1 si distingue rispetto alla Camaro "liscia" per via di un frontale più aggressivo, dove spicca un lip-spoiler più generoso ed un cofano motore con feritoie di estrazione per il calore; ma ci sono anche parafanghi e carreggiate maggiorate, minigonne laterali ed un’inedita ala montata sul cofano del baule.

La ZL1 poggia su cerchi in lega da 20” forgiati, gommati con pneumatici Goodyear Eagle F1 Supercar, appositamente sviluppati per il modello. All’interno spiccano sedili griffati Recaro ed un volante con corona appiattita in basso. La potenza massima di 640 CV (la coppia motrice tocca quota 868 Nm!) è erogata da un V8 “LT4” da 6.2 litri: un propulsore sovralimentato chiamato a spingere una massa alleggerita di 90 kg rispetto al passato grazie all’adozione di una piattaforma costruttiva completamente nuova.

La trasmissione è affidata ad un cambio manuale a 6 marce o ad un automatico a 10 rapporti, collegato all’assale posteriore mediante un differenziale autobloccante a controllo elettronico. Di serie anche le sospensioni Magnetic Ride, i freni Brembo ed il sistema Performance Management System. Diverse le modalità di guida disponibili con tanto di funzione di Launch Control. Facile intuire che le prestazioni, ancora non ufficializzate, saranno elevatissime. La vettura andrà in vendita verso la fine dell’anno ma difficilmente la vedremo sul nostro mercato.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 256 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO