Ford Smart Mobility LLC: è nata la sussidiaria dedicata ai servizi di mobilità

Ford crea una controllata per rispondere al meglio alle sfide sulla mobilità.

Mark Fields Alan Mulally

Ford lo aveva annunciato in maniera ufficiale al Naias di Detroit ad inizio gennaio, non sarà più solo una casa automobilistica, ma anche un fornitore di servizi per la mobilità. Proprio in questi giorni, l'esplorazione da parte dell'Ovale Blu dei nuovi servizi di mobilità prenderà forma attraverso una controllata ad alto tasso ti tecnologia e innovazione, un sistema tanto efficace quanto razionale di gestire due business con punti in comune, ma con esigenze diverse tra loro. Questo modo d'operare ricorda un po' il modello di Google, che per ogni ambito del suo sconfinato business, ha costruito una serie di controllate, tra cui Alphabet di cui tanto si è parlato ultimamente.

Stando a quanto riporta il sito Autonews.com, la controllata si chiamerà Ford Smart Mobility LLC e vedrà al comando Jim Hackett, membro del board di Ford dal 2013. "Ford Smart Mobility e più in generale l'espansione verso i servizi di mobilità per noi rappresentano una grande opportunità di crescita", spiega il Ceo Mark Fields, "il nostro piano è diventare a breve parte del mercato dei servizi di mobilità che vanta già ricavi annuali molto significativi: 5.400 miliardi di dollari ". Non è ancora stato reso noto il nome di chi sostituirà Hackett all'interno del board.

mark-fields-introduces-fordpass.jpg

Hackett è descritto da Fields come un leader visionario, "il settore dei trasporti è attualmente uno di quelli con i maggiori cambiamenti, e Ford con lo Smart Mobility intende esserne parte", spiega Jim. Ford Smart Mobility LLC sarà impegnata sull'immediato a creare servizi di mobilità pronti per entrare sul mercato e investire in altre aziende, i servizi saranno sviluppati internamente e tramite la collaborazione con start-up. "La nuova sussidiaria ci permetterà di rispondere in maniera rapida ai cambiamenti in atto nel settore dei trasporti e alle relative sfide", conclude il Ceo di Ford.

 


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO