Marchionne: Giulia e la F1 da Ginevra 2016

Conferenza stampa live di Sergio Marchionne al Salone di Ginevra

marchionne.jpg

Seguiamo come di consueto la conferenza stampa di Sergio Marchionne live dal Salone di Ginevra 2016.

Preparatevi ad una serie di lanci, siamo in buone condizioni: non abbiamo brutte notizie da darvi (dice ridendo). No, non stiamo parlando di un possibile matrimonio PSA-FCA e non stiamo parlando con altri.

Non c'è niente di tecnologico in questo salone che i gruppo FCA non possa produrre. C'è sempre la questione economica e c'è una realtà economica da saper gestire intelligentemente. Ieri abbiamo mandato in produzione la Pacifica, che è la prima plugin ibrida che lanciamo sul mercato. Lo stesso sistema verrà utilizzato anche da Jeep nei prossimo anno.

Olivier ha fatto un grandissimo lavoro per far capire l'importanza del segmento A. Cerchiamo di non imporre a vetture di questo segmento costi che non possono essere digeribili. Le nostre scelte tecnologiche sono in pancia in FCA ma le rilasceremo quando sarà il momento, anche dal punto di vista economico. Il fatto che ci sia o meno Punto o Grande Punto, dipende dal mercato super affollato. Il prezzo di lancio della Tipo Station Wagon sarà sui 19.000 euro, assolutamente interessante.

Il ritardo di Giulia è stato dovuto all'immaturità del progetto. Un settore dove i tedeschi dove hanno dominato per anni, non potevamo rischiare di avere un prodotto non all'altezza. Al momento non ho idea dei possibili ordini su Giulia e Levante. In America stiamo cercando di affiancarci a qualcuno che abbia piattaforme e stabilimenti per vetture mid-size

Sulla Formula 1: non è detto che i consigli di Ecclestone possano essere accettabili da Ferrari. Per quanto riguarda i test possiamo dire che la macchina c'è e i risultati sono incoraggianti. Abbiamo tantissimo lavoro da fare per affinare i dettagli della vettura. Ho la speranza di riportare la Ferrari in prima fila già al primo GP. Sicuramente abbiamo una vettura competitiva, bisognerà vedere cosa faranno i tedeschi. Non mi fido di Mercedes perchè sono fin troppo calmi... comunque sabato saremo coscienti di avere una vettura competitiva. L'Alfa in F1 sarebbe una bel ritorno, ma prima dobbiamo affermarci prima a livello commerciale. La Ferrari potrebbe fare da spalla. Non ho intenzione di costruire nulla ora, mi piace il progetto, tutto qui. Io incoraggerei l'ingresso di nuovi costruttori. Penso a Volkswagen ad esempio. Ero convinto che sarebbe arrivata Audi, ma poi hanno avuto il piccolo inconveniente del Dieselgate. Le corse americane non fanno però parte del DNA Alfa.

Il problema che sta attraversando l'Europa non è un problema solo europeo. Su Brexit, per noi cambierebbe ben poco; sia chiaro non sto invitando gli inglesi a votare in un modo o nell'altro. Comunque nel caso, Brexit avrebbe un impatto enorme sulla struttura della comunità europea. Quando incominci a perdere pezzi, diventa complicato per tutti gli alttri.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 35 voti.  
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO