Mercedes citata in giudizio per le emissioni diesel negli Usa

Secondo l'accusa, la casa tedesca avrebbe approntato un system device simile a quello usato da Volkswagen per bypassare i controlli sulle emissioni

mercedes.png

Mercedes Benz è stata citata in giudizio dallo studio legale statunitense specializzato in class actions Hagens Berman. Secondo gli avvocati, la casa automobilistica sarebbe stata consapevole di aver installato sui modelli BlueTec i sistemi 'defeat device' per bypassare i controlli sulle emissioni.

Si tratterebbe quindi di un apparato simile a quello messo a punto dal Gruppo Volkswagen, che ha portato la casa ad essere citata per lo scandalo denominato 'Dieselgate'. Nel caso di Mercedes, la causa sarebbe stata depositata per conto di un proprietario di un modello con motore diesel BlueTec. Il cliente si sarebbe ritrovato ad emettere dei livelli di azoto Nox 65 volte superiori a quelli consentiti quando si opera a temperature inferiori ai 10 gradi centigradi, secondo quanto riportato da Deutsche Welle.

Secondo lo studio legale e la denuncia annessa, i modelli coinvolti in questa citazione emetterebbero emissioni di NOx in media 19 volte superiori rispetto agli standard consentiti negli Stati Uniti. In particolare si parla di ML 320, ML 350, GL 320, E320, S350, R320, Classe E, Classe GL, Classe ML, Classe R, Classe S, Classe GLK, Classe GLE e Sprinter, E' da sottolineare però come la presenza di un defeat device sia solamente ipotizzata all'interno della denuncia.

"Sembra che Mercedes abbia dalla sua un sistema simile a quello di Volkswagen, raccogiendo profitti da tutti coloro che sono stati vittime di un marchio eco-consapevole ingannevole" ha dichiarato Steve Berman, partner dello studio legale protagonista di questa azione.

Hagens Berman punta forte quindi ad un provvedimento ingiuntivo, con la richiesta di un richiamo o di un programma di sostituzione gratuito, o altresi la restituzione dei mezzi con il recupero del prezzo d'acquisto. Va ricordato come non sia la prima volta che tale studio si ritrovi protagonista di cause contro le case automobilistiche.

Proprio la Hagens Berman Sobol Shapiro LLP ha portato infatti a giudizio la Toyota, la Kia, ed è stata la prima a presentare una azione legale contro la Volkswagen per quanto riguarda lo scandalo Dieselgate. Di contro, un portavoce di Daimler ha riferito all'agenzia stampa Reuters che la società ha ritenuto la causa "infondata" con accuse "prive di fondamento", ribadendo come tutti i veicoli Mercedes-Benz con tecnologia BlueTec rispettino le normative di omologazione.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 403 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO