Volvo svela la propria V90 Station Wagon

La casa svedese ha mostrato linee e stile della terza variante figlia dell'architettura modulare scalabile SPA


Con un evento presente anche in live streaming, Volvo ha svelato ufficialmente la propria V90 Station Wagon in quel di Stoccolma. Una scelta ovviamente non casuale quella della location, in sinergia con la volontà di mostrare i risultati finanziari dell'anno 2015, ma sopratutto, tesa a sottolineare lo stile e l'influenza che la stessa Scandinavia si ripropone nelle linee e negli interni di questa station wagon, come sottolineato dallo stesso Robin Page, ufficialmente 'vice president, interior design' di casa Volvo. Ma andiamo con ordine...

La presentazione è cominciata con l'introduzione di Hakan Samuelsson, Presidente e CEO della casa di Goteborg, che ha introdotto la nuova V90 sottolineando la presenza e l'importanza di un segmento come quello delle station wagon per Volvo "Moltissime persone considerano Volvo come il marchio delle Station Wagon per antonomasia. Siamo orgogliosi di perpetuare questa tradizione con la V90, sebbene il brand rappresenti ben di più dei modelli SW".

D'altro canto, questa presentazione si inserisce all'interno della proclamazione del record di vendite nel 2015, per un totale di 503.127 unità (prima volta che si supera il mezzo milione di auto consegnate in 89 anni), e favorite - come sottolineato dallo stesso Samuelsson - dall'introduzione della nuova Serie 90.


Eccolo quindi il terzo modello della serie introdotto da Stoccolma, questa station wagon si colloca al top della gamma. In sinergia con le sue sorelle, la V90 station wagon si basa sull'Architettura di Prodotto Scalabile SPA.

Funzionalità, stile scandinavo ma sopratutto tanta tecnologia, considerando come la nuova V90 sia dotata della guida semi-autonoma Pilot Assist e di un pacchetto di sicurezza in grado di rilevare anche la presenza di animali di grandi dimensioni sulla carreggiata, oltre al sistema di mitigazione dell'impatto in caso di uscita dalla carreggiata.

Dal punto di vista tecnico, considerando l'affinità data dalla stessa base tecnica e meccanica delle sorelle XC90 e S90, ecco i due litri benzina e Diesel, ma non poteva mancare anche l'ibrido plug-in come sottolineato da Peter Mertens, Senior Vice President R&D "Il T8 Twin Engine garantirà una potenza di circa 410 cavalli ed un'autonomia di percorrenza di circa 50 km nella sola modalità elettrica". Inoltre, va sottolineato come tutte le declinazioni del V90 sono dotate di un cambio automatico a 8 marce sviluppato con Aisin AW.

Certo è che i punti nodali e fondamentali riguardano lo stile e la fruibilità, come anticipato prima. A spiegare e rimarcare quel legame con la 'terra madre' ci ha pensato Robin Page, Vice Presidente dell'Interior design: "Si tratta di un design scandinavo nell'anima. Questa V90 ha dalla sua le dimensioni e l'eleganza di una vettura premium. Sopratutto nello stile, si può notare il profilo del tetto che si raccorda con la zona posteriore in maniera dinamica e fluida, incastonandosi poi con le luci, nella loro forma ad ala di gabbiano".


Uno stile non nuovo per Volvo che, con questo corso stilistico, ha sempre puntato ad una verticalizzazione delle linee e del design, sopratutto nella zona posteriore, mentre all'anteriore, elementi predominanti sono stati sicuramente il cofano piatto con le venature ai lati, e la grande calandra trapezoidale a dividere i due gruppi ottici che si dilungano fin quasi ai passaruota. Linee muscolose ma al contempo non troppo marcate, puntando quasi più all'eleganza.

Gli interni hanno cercato di ripercorrere i dettami stilistici già visti fuori, anche nell'utilizzo delle tinte, tanto che si è proprio utilizzato il termine "Sapore di Svezia, essenza scandinava", con la volontà di far coincidere al proprio interno la sensazione di avere elementi in metallo ma anche elementi in legno.

Dulcis in fundo non potevamo fare a meno di parlare del bagagliaio, uno dei pezzi forti di questa V90 Station Wagon, con i suoi 1.526 litri e con una ergonomia ottimizzata nell'accesso, visto il grado di inclinazione del portellone posteriore.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 171 voti.  
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO