Alfa Romeo Giulia: la gamma al Salone di Ginevra

Attese performanti unità a 4 cilindri turbo benzina e diesel. Al vertice la Quadrifoglio con motore Ferrari.

Tanto tuonò che piovve. In rete si stanno moltiplicando le anticipazioni delle testate più o meno accreditate che danno per certo l’avvio della produzione dell’Alfa Romeo Giulia: la data da cerchiare sul calendario sarebbe quella del 14 marzo, quando gli esemplari di preserie – assemblati dalla prossima settimana per “sgranchire le gambe” alle linee produttive di Cassino – dovrebbero lasciare spazio a quelli definitivi; gli stessi che troveremo nelle concessionarie a partire da aprile.

Si tratta di indiscrezioni che portano una boccata d’ossigeno agli appassionati del marchio italiano, famelici di mettere le mani sulla Giulia: ma va specificato che, al momento non c’è nulla di ufficiale. Ciò che invece possiamo suggerirvi con una discreta sicurezza è che al Salone di Ginevra sarà svelata la gamma motori della nuova berlina italiana.

Quest’ultima dovrebbe comporsi del nuovo 4 cilindri turbo benzina da 280 CV - a cui potrebbero aggiungersi unità di medesima cubatura più e meno potenti – ed i nuovi turbodiesel 2.2 M-Jet con potenze in linea con quelle della diretta concorrenza. Già da subito dovrebbero essere disponibili anche le trasmissioni automatiche. Al vertice l’ormai mitica Quadrifoglio con motore Ferrari da oltre 500 CV; per quest’ultima ci sarà presto anche un cambio DCT.



Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 624 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO