Multe: per il pagamento online vale la data di accredito

Il Ministero dell'Interno è intervenuto ed ha emesso una circolare per dirimere le questioni sulle tempistiche per i bonifici bancari

multa_parabrezza

Multe online – Ne avevamo parlato già qualche tempo fa, quando molti italiani avevano ricevuto la richiesta di integrazione per pagamento ritardato: ora sulla questione sulle multe pagate online è intervenuto il Ministero dell’Interno. Come riportato da La Stampa, è stata emessa una circolare in cui viene data una regola definitiva sulle tempistiche di pagamento delle sanzioni.

Il pagamento è immediato esclusivamente se si paga direttamente agli sportelli dei vigili oppure agli uffici postali, altrimenti la multa è considerata estinta solamente quando il saldo del pagamento arriva effettivamente sul conto. Dunque, in caso di bonifico bancario, la data di emissione non conta nulla, ma fa fede solo la data di accredito. E, solitamente, alle banche servono un paio di giorni per effettuarlo.

Un problema soprattutto per chi vuole pagare la multa ‘scontata’ ed ha, dunque, un limite di cinque giorni per il pagamento dalla data di ricezione del verbale. Per non correre rischi, dunque, meglio andare allo sportello o, quanto meno, pagare immediatamente online. Ma facendo sempre attenzione, se c’è qualche weekend o festività di mezzo, i tempi di accredito si allungano.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 21 voti.  
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO