Due novità per SsangYong al Salone di Ginevra 2016

Da un lato l'XLV, basato sulla stessa piattaforma del Tivoli, dall'altro il SIV-2, concept ibrido


SangYong punta a cavalcare l'onda del Tivoli e al Salone di Ginevra 2016 punta ad una versione che punta ad esaltare alcuni punti cardine come la capienza e la praticità con l'XLV. Si tratta del prodotto finito dopo quanto mostrato durante l'ultimo Salone di Francoforte. Il cursus honorum dell'XLV è dunque concluso. Basato sulla stessa piattaforma del Tivoli con un passo di 2600 mm, l'XLV si mostra però con una carrozzeria allungata di 235 mm, il che ha permesso di incrementare la capacità di carico del bagagliaio, che arriva a 720 litri.

Al contempo, si è cercato di mantenere una sorta di 'family feeling' dal punto di vista dello stile e del design, con un look da coupè sportivo ed una linea del tetto definita dalla casa madre come 'sospesa'.
Le motorizzazioni disponibili sono Diesel e benzina, entrambi da 1.6 litri. Entrambi i propulsori Euro 6, saranno dotati di cambio manuale a 6 rapporti o automatico Aisin. La tramissione può essere sia a due che a quattro ruote motrici.

Non di sola produzione vivrà SangYong al Salone di Ginevra. Già, perchè la casa mostrerà anche un prototipo di SUV medio di fascia alta chiamato SIV-2 (Smart Interface Veichle). Se il nome non risulta nuovo, il motivo risiede nel fatto che tale prototipo altri non è che una nuova versione del concept SIV-1 che fu presentato proprio a Ginevra nel 2013, con un'evoluzione ulteriore di quei tratti stilistici che si racchiudono dentro il concetto di Dynamic Motion.

Il SIV-2 è un mezzo ibrido leggero dotato di motore a benzina da 1.5 litri con turbocompressore, abbinato ad un motore elettrico da 10 Kw con batteria agli ioni di litio da 500 Wh, che porta ad un sistema ibrido in grado di generare 48 V.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO