DS al Salone Retromobile 2016 [Video]

Cinque vetture esposte tutte figlie di collezionisti: tra queste una DS Coupè Bossaert GT 19 del 1963 o una DS 20 Pallas del 1974


Si chiama Retromobile ed è l'appuntamento internazionale per tutti gli appassionati d'auto d'epoca, all'interno del quale DS mette in mostra tutta una selezione di modelli storici.

Sono cinque le vetture che, per la loro storicità, saranno esposte all'interno del padiglione, grazie alla collaborazione fattiva con dei collezionisti privati.

Si parte con una DS Coupè Bossaert GT 19 del 1963 di colore bordeaux. Un esemplare unico quello rimasto della dozzina prodotta agli inizi degli anni Sessanta proprio da Hector Bossaert, appassionato di gare e preparatore di coupè proprio sulla base di una berlina DS. Ai tempi, affidò le linee ed il design allo stilista italiano Pietro Frua per creare proprio la Coupè GT 19. Un'auto 47 cm più corta, 7 più bassa, con uno stile più spigoloso e con i parafanghi posteriori a forma di pinna con un'apertura ad arco sulle ruote.

Anche gli interni furono oggetto di 'tuning' dell'epoca, con il contagiri ed il manometro della temperatura dell'acqua. Inoltre, i clienti di allora potevano scegliere anche i sedili in pelle, il volante a tre razze con la corona il legno, ed un motore preparato in grado di arrivare fino a 172 km/h.

La seconda vettura esposta è una DS 20 Pallas del 1974, con colore gris Nacrè e tetto nero luci. Questa era dotata di interni in tessuto jersey color caramello. Questa particolare versione, proposta per la prima volta nell'ottobre del 1964 al salone di Parigi, si distingueva per l'elevato livello di finiture.

Terzo esemplare è la DSpècial del 1972 di color bianco Meije ed interni Targa noir. Particolare in quanto vettura della gamma "D", nasce nel 1969 sostituendo la ID19 Luxe. Quello esposto è un modello dotato di servosterzo e lunotto termico. Tecnicamente era in grado di raggiungere i 160 km/h di velocità massima.
Infine ecco le due Gran Turismo per antonomasia eredi della DS: al salone Retromobile fanno capolino anche una SM del 1975 ed una SM OR.

La prima, del 1975, era dotata di iniezione, ed è stata la penultima prodotta nei laboratori Ligier ad Abrest. Di colore bianco con interni in tessuto blu-verde, con vetri azzurrati e climatizzazione. La seconda è invece un modello inedito, preparato appositamente per questa edizione di Retromobile: linee all'avanguardia per un'auto del 1971 con motore Maserati V6 a carburatori.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 146 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO