Fermo amministrativo: se paghi a rate rimani a piedi

Dilazionare la multa lascia comunque il proprietario dell'auto a piedi.

ganasce

Ti hanno messo le ganasce all’auto per un fermo amministrativo? La multa puoi pagarla anche a rate, ma l’auto rimane bloccata finché la sanzione non è stata saldata per intero. Esatto, fin quando non è stata pagata l’ultima rata, le ganasce rimangono attaccate alla ruota: quindi la rateizzazione della multa non serve più a nulla.

Colpa del decreto legislativo sulla riforma fiscale, in vigore da ottobre - Dl159/15: "539-bis. La reiterazione della dichiarazione di cui al comma 538 non è ammessa e, in ogni caso, non comporta la sospensione delle iniziative finalizzate alla riscossione".

In passato invece, dopo aver presentato istanza di rateizzazione ad Equitalia e dopo il via libera di quest’ultima, era possibile, pagando la prima rata della sanzione, liberare l’auto e riprendere a circolare. Considerando che la dilazione statisticamente più richiesta – che poi è la più facile da ottenere – prevede l’estinzione del debito in 72 rate, si rischia di rimanere a piedi per 6 anni.

Una beffa che è stata denunciata da La Legge per Tutti e che potrebbe presto essere risolta come riportata dal portale stesso:


A questa aberrante situazione legislativa potrebbe porre rimedio la stessa Equitalia che – secondo quanto comunicato alla stampa nelle scorse ore – sta valutando l’opportunità di emettere una apposita circolare interna: in essa si dovrebbe prevedere che, una volta concessa e pagata la prima rata della rateazione, tutti i debitori possono sospendere gli effetti del fermo auto, chiedendo a Equitalia di prestare il proprio assenso all’annotazione della sospensione al Pra (Pubblico registro automobilistico). In questo modo si potrà di nuovo circolare con il mezzo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO