Uber - Mark McGann: "Renzi decida da che parte stare"

Il lobbista della Società di San Francisco sprona il governo italiano, affinchè non si arrivi ad una situazione simile a quella francese

uber_francia.jpg


"Matteo Renzi ed il Partito Democratico sono ad un bivio con questo disegno di legge sulla concorrenza. O scelgono di appoggiare l'innovazione, il futuro, oppure, come stanno facendo in Francia, decida di stare dalla parte di chi appicca il fuoco alle auto per proteggere i privilegi di un'era oramai passata".

Sono queste le parole di Mark MacGann, principale lobbista di Uber in Europa, riportate da il Foglio, e che, nonostante la sua uscita imminente dall'azienda di San Francisco (si parlava della fine del mese di Gennaio), continua a tuonare contro l'Europa, rea di far mantenere quello status quo al gruppo che più si trova implicato dall'avanzata di Uber stesso: i taxisti.

"Sono stufo di ascoltare il solito mantra della crescita e dei posti di lavoro; l'Unione Europea è il continente più protezionista al mondo". McGann tira in mezzo proprio Spagna, Italia e Francia. Proprio le decisioni dei tribunali, hanno portato alla cancellazione di Uberpop in questi stati.


Secondo McGann, l'azienda di servizi automobilistici, avrebbe "imparato dagli errori commessi nel passato", andando incontro anche ad un dialogo con i governi per cercare di trovare un equilibrio e soluzioni condivisibili. Peccato che - sempre secondo McGann - di dialogo non si può parlare, utilizzando una metafora molto forte "difficile distinguere tra sindacati di taxi e mafia violenta"

Secondo il lobbista di Uber, non vi è più tempo di mantenere una sorta di piede in due scarpe: "Non ci sono più scuse per fingere di non sapere" quanto possa valere tale innovazione in termini di crescita economica. La speranza di McGann è che "il ministro Guidi possa avere successo" altrimenti, che siano le autorità di concorrenza a livello Comunitario Europeo ad imporre talune regole agli stati nazionali.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 22 voti.  
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO