LIVE Detroit 2016: conferenza Marchionne FCA.

A Detroit per il consueto incontro con la stampa italiana, Marchionne parla della situazione di FCA:

marchionne.jpg

Il viaggio verso il cambiamento dell'industria dell'auto è un viaggio nel deserto. Bisogna stare attenti a cercare di prevedere il futuro con una certa esattezza. Il consolidamento è inevitabile, ma il mondo delle vetture che fanno tutto da sole... il costo associato è sempre quello, non cambia, quindi la possibilità di aggregarsi e condividere i costi andranno ad aumentare.

Non abbiamo abbandonato il discorso del consolidamento, che è essenziale per la credibilità di FCA, e come dice Renzi per allontanare i "gufi". Vogliamo essere capaci di arrivare al 2018 senza aiuti.

Stiamo andando bene, il successo del marchio Jeep è sotto gli occhi di tutti, e può ancora crescere. Certo, il mercato è difficile, ad esempio era difficile prevedere due anni fa che il Brasile avesse una crisi simile così come era difficile invece prevedere la crescita dell'Argentina. Comunque, con tutti i problemi che ci sono, siamo l'unica azienda che riesce a guadagnare in tutti e quattro i mercati. Nel Nord America siamo positivi da cinque anni di fila e siamo diventati numeri 1 in Canada da 90 anni.

Adattiamo l'offerta in base alle esigenze di mercato, andare contro Silicon Valley è una follia. Per quanto riguarda Google, osservo l'"hype". L'industria è capace di cambiare, perchè la tecnologia continua ad impattare su come costruiamo le auto. La relazione con Google è aperta, ma senza fare grossi annunci. Non vado a Las Vegas a fare discorsi alla "Tom Cruise" (Mission Impossible n.d.r.), siamo modesti... Il know how sull'elettrico è parte del DNA di ogni azienda seria e capace come FCA: dateci tempo di dimostrare il nostro valore, ma quando sarà prodotta e sul mercato, non prima. Il "guru" dell'elettrico oggi non guadagna un dollaro per ogni vettura venduta.

Se uno va a guardare gli ultimi 100 anni, prima le industrie producevano tutto internamente. Oggi è il contrario, produciamo internamente motori e trasmissione... L'introduzione dell'elettrico ha tolto anche quel campo di competenza. Non siamo produttori di batterie e non dobbiamo per forza produrre motori elettrici. Il ruolo del produttore dell'auto sta cambiando fortemente. L'utilizzo "sharing" dell'auto avrà conseguenze enormi, sia nei volumi sia nella capacità produttiva. In qualsiasi modo giriamo le carte, il risultato è questo.

L'America è il mercato più importante per Ferrari, che è cresciuto in maniera esponenziale nel 2015. La Cina è importante ma non è un "driver".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  
6 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO