Volkswagen al Salone di Detroit 2016 LIVE

L'auto è costruita sulla piattaforma modulare MQB e permette di selezionare le modalità Hybrid, Battery Charge, E-Mode (l’auto viaggia sempre in elettrico) e GTE. Quest’ultima modifica le curve caratteristiche dell’acceleratore, del cambio e dello sterzo e l’erogazione del TSI diventa più appuntita.

Stella dello stand Volkswagen al Salone di Detroit 2016 è la Tiguan GTE Active concept: si tratta di una concept car con motorizzazione ibrida plug-in capace di 218 CV di potenza complessiva. Le prestazioni sono molto brillanti a fronte di consumi contenuti. Al NAIAS 2016 la casa di Wolfsburg espone anche un assaggio della sua sconfinata gamma: dalla razionale Golf alla sbarazzina Beetle.

I dettagli della Tiguan GTE Active Concept

11/01/2016 - Al Salone di Detroit 2016 Volkswagen toglie i veli alla Tiguan GTE Active concept: si tratta di una versione dal piglio molto “country” della omonima Tiguan GTE concept, ibrida plug-in presentata a sua volta al Salone di Francoforte. Con quest’ultima la Active Concept condivide il power-train che consta di un 4 cilindri 1.4 TSI da 150 CV di potenza e di 2 motori elettrici: il primo invia 54 CV all’assale anteriore (è alloggiato nella scatola del cambio), mentre il secondo, capace di 114 CV di potenza è collegato all’asse posteriore.

La potenza complessiva assicurata dai 3 propulsori ammonta a 218 CV, scaricati a terra mediante un cambio automatico a doppia frizione e 6 rapporti e la trasmissione integrale 4MOTION con giunto di trasmissione virtuale. Quest’ultima permette al veicolo di poter procedere anche inviando la trazione ad uno solo dei 2 assi. Brillanti le prestazioni: la Tiguan GTE concept scatta da 0 a 100 km/h circa 6.5 secondi, tocca una velocità massima di 192 km/h e garantisce un’autonomia di 933 km.

Grazie al pacco batterie agli ioni di litio da 12.4 kWh, la vettura può marciare in modalità completamente elettrica per 32 km: in questo caso la velocità massima ammonta a 112 km/h. All’interno spicca invece il nuovo sistema infotelematico MIB (modular infotainment platform), dotato di un ampio schermo da ben 9.2” che supporta il controllo gestuale, Android Auto, Apple CarPlay e la tecnologia MirrorLink. Digitale pure la strumentazione tachimetrica che può essere utilizzata anche per visualizzare le informazioni relative alla navigazione satellitare.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 330 voti.  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO