Maserati: il 2016 è l'anno della Levante [Video]

Lo stabilimento di Mirafiori si prepara a costruire la prima Suv del Tridente.

Maserati saluta il 2015 con un video celebrativo. Per la casa del Tridente quello appena concluso è stato un anno discreto ma non eccezionale dal punto di vista commerciale: in Italia sono state 1361 le vetture consegnate, pari ad un incremento del 10% rispetto al 2014 (un po’ sotto la media di mercato, a quota +15.8%).

Nonostante non siano ancora stati diramati i dati relativi alle vendite globali di Maserati negli ultimi dodici mesi, bisogna ricordare che nei primi 3 trimestri del 2015 il brand italiano ha venduto 22.503 auto: il 15% in meno rispetto allo stesso periodo 2014 (26.428 auto).

Non sorprende quindi che i vertici del Tridente abbiano spostato il target di vendita delle 50.000 unità al 2016. Colpa in particolare del calo registrato sul mercato americano che nei primi 10 mesi del 2015 aveva fatto segnare un -7.6%. Poco brillante anche la piazza cinese, dove nel 2015 hanno sofferto maggiormente i segmenti premium.

Non a caso i circa 2500 operai dello stabilimento di Grugliasco, dove vengono assemblate Ghibli e Quattroporte, sono andati in cassa integrazione per sei settimane sul finire del 2015 e fino alla fine delle recentissime festività: la più lunga interruzione della produzione dal lancio delle berline in questione. Maserati ha comunque chiuso il 2015 in linea con i risultati del 2014 e questo fa ben sperare per il 2016, l’anno della nuova SUV del Tridente, la stessa che promette di dare un cospicuo aiuto ai numeri di vendita.

Era stato lo stesso Harald Wester, numero uno di Maserati, a ribadirlo al Salone di Francoforte: "Il traguardo di 50.000 vendite nel 2016 dipende anche da quanto veloci potremo salire con il Levante, per noi è la più grande opportunità commerciale di sempre". Sembrano invece momentaneamente arenati i progetti per le nuove sportive come la Alfieri e la GranTurismo: il futuro di queste ultime è inevitabilmente legato al successo della Sport Utility che vedremo al prossimo Salone di Ginevra.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 406 voti.  
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO