Kia Cee'd 1.0 T-GDi GT Line: prova consumi di 2500 km

2.500 Km a bordo della Kia Cee'd 1.0 T-GDi GT Line. Scoprite come si è comportata la compatta coreana...

Kia Cee'd 1.0 T-GDi GT Line- La Casa coreana ha recentemente ampliato la gamma Cee’d, introducendo il nuovo allestimento GT Line. In tal proposito, la novità più interessante riguarda l’adozione del motore tre cilindri 1.0 litri turbo, denominato T-GDi, in grado di sviluppare una potenza di 120 cavalli (100 sulla versione Cool). Questa unità offre inoltre 172 Nm e si abbina a una trasmissione manuale a sei rapporti.

La Kia cee’d GT Line si può ordinare anche in abbinamento al propulsore 1.6 CRDi a gasolio, declinato in due varianti: 110 e 136 cavalli. Il 1.6 litri, inoltre, porta all’esordio il nuovo cambio doppia frizione DCT, a sette rapporti. A livello estetico l’opzione GT Line si riconosce per luci diurne a led di foggia quadrata, nuovi fascioni, cerchi in lega da 17 pollici, doppio terminale di scarico ed estrattore posteriore.

Nell’abitacolo sono presenti stoffe di colore grigio, la fascia sulla plancia guadagna una finitura più accattivante e il pulsante d’accensione viene incorniciato all’interno di una placchetta in alluminio, mentre il profilo intorno alle bocchette e ai comandi degli alzavetro è cromato. I prezzi dei modelli GT Line variano dai 22.500 euro del 1.0 T-GDi 120 CV ai 26.000 euro del 1.6 CRDi 136 CV.

kia-ceed_23.jpg

Kia Cee'd 1.0 T-GDi GT Line: com’è e come va

Il design della Kia Cee’d GT Line, indubbiamente, ha carattere. Personalmente, apprezzo in particolar modo il suo lato “B”. Davvero bella la porzione inferiore, caratterizzata dal finto estrattore e dal doppio terminale di scarico cromato. Niente male anche i gruppi ottici, dal piacevole disegno. Nel complesso, le forme del posteriore sono state progettate per accentuare il richiamo all'aspetto sportivo. Lo sguardo passa poi dalle fiancate -che si contraddistinguono per la semplicità e la pulizia delle linee- per arrivare al frontale. Qui, senza ombra di dubbio, l’attenzione dell’osservatore verrà catturata in primis (proprio com’è successo al sottoscritto) dal “quadrato” delle luci diurne a led.

comfort 7
Dagli esterni agli interni. L’abitacolo fa della sobrietà e della razionalità i suoi punti di forza. I sedili sono comodi e discretamente contenitivi, con uno spazio a disposizione più che soddisfacente. Il conducente attraverso il volante multifunzionale può gestire le principali funzioni di bordo, senza togliere le mani (e senza eccessive distrazioni), anche durante le fasi di guida.

Il cuore del sistema d’infotainment è il monitor touch screen, alloggiato sulla consolle centrale. Semplice e senza tanti “fronzoli” a differenza di alcune vetture della concorrenza non è dotato di una miriade di tastini, bensì dei comandi essenziali. Il resto delle operazioni, come ad esempio l’inserimento di una destinazione nel sistema di navigazione, avviene digitando direttamente sul dispaly. Il tutto, risulta molto intuitivo e semplice da utilizzare.

Detto ciò, prima di prendere in considerazione altri aspetti, devo aggiungere ancora qualche nota su navigatore e impianto audio. Quest’ultimo seppur non sia dotato di una qualità eccelsa, non presenta particolari meriti o pecche nella riproduzione del suono. Particolarmente apprezzata, però, la presenza del DAB che mi consente di ascoltare una delle mie radio (una stazione portoghese) preferite.

Il navigatore ha una grafica fin troppo semplicistica, decisamente migliorabile. In compenso, ho avuto modo di constatare di persona la precisione delle informazioni e la velocità nel ricalcolare il percorso. Buono l’assemblaggio generale e discreta la qualità delle plastiche utilizzate, capaci di trasmettere una sensazione (positiva) di robustezza.

motore 7.5
Parlando di reattività, sulla carta, questo modello non sembra affatto male. Stando ai dati ufficiali rilasciati dalla Casa la 1.0 T-GDi GT Line è in grado di sviluppare una potenza di 120 cavalli, una coppia massima di 172 Nm, accelerare da 0 a 100 km/h in 11,1 secondi e raggiungere una velocità massima di 190 km/h. Il consumo medio dichiarato risulta di 4,9 l/100 km, mentre le emissioni di Co2 sono di 115 g/km. Centimetro alla mano, la vettura misura 431 cm in lunghezza, 178 cm in larghezza, 147 cm in altezza e ha un passo di 265 cm.

Alla guida il tre cilindri si contraddistingue per una notevole fluidità e un’erogazione molto lineare. Seppur non si tratti di un motore volto alle performance, il piccolo propulsore riesce a sfruttare in modo ottimale la propria potenza, garantendo (all’occorrenza) reattività e carattere. Il mille turbo, inoltre, esce a testa alta nell’analisi delle riprese e delle accelerazioni: la coppia a disposizione permette progressioni sempre all’altezza delle situazioni. Parte del merito è da attribuire anche al cambio manuale con sei marce ben rapportate che permettono di sfruttare al meglio tutto l’arco di erogazione, soprattutto ai regimi più alti.

su strada 7
Lo sterzo offre una discreta manovrabilità, seppur non sia molto diretto e rimanga fin troppo “morbido” anche selezionando la funzione Sport, mentre l’impianto frenante svolge il suo dovere senza problemi. Su strada la Cee’d risulta inoltre comoda, anche sullo sconnesso, e ben isolata a livello acustico. A velocità da codice, non si avvertono fastidiosi rumori/fruscii e si può tranquillamente conversare senza dover alzare il tono della voce.

Oltre a muoversi agilmente nei vialoni la Cee’d si è comportata bene su strade strette con frequenti cambi di pendenza, lasciando inalterata quella sensazione di facilità di guida che mi ha accompagnato durante l’intera prova.

Kia Cee'd 1.0 T-GDi GT Line: i consumi

Il totale dei rifornimenti monitorati ammonta a circa 186 litri, con i quali ho percorso 2.526 chilometri ottenendo un consumo medio di 13,63 km/l. I vari rabbocchi sono stati effettuati in differenti stazioni di servizio, con prezzi compresi fra 1,359 euro/litro e 1,399 euro/litro, per una spesa complessiva di 256,74 euro.

A differenza di altre prove dalla durata minore ho avuto la possibilità di utilizzare la Cee’d GT line in disparate circostanze e condizioni climatiche, da giornate soleggiate con temperature quasi primaverili a giornate con temperature consone alla stagione attuale. Anche i vari spostamenti hanno avuto una maggiore differenziazione.

Sono stato in autostrada, su trafficate tangenziali e su interessanti strade collinari. La compatta coreana mi ha inoltre portato al mare per un week end fuori porta ma anche al supermercato, dove ho potuto testare la capienza del bagagliaio (in linea con la concorrenza). Non mi son fatto mancare neanche l’ebrezza di rimanere fermo imbottigliato nel caotico traffico milanese, durante il movimentato periodo natalizio. Insomma, un bel mix di strade e condizioni differenti.

Durante il test sono da contare anche gli avviamenti a freddo e il traffico intenso: condizioni di guida di tutti i giorni che certamente influisco in modo rilevante sui valori ottenuti. Dulcis in fundo, come sempre, ho attuato una guida il più “normale” possibile senza eccedere particolarmente in uno stile portato al risparmio o allo spreco del carburante.

voto finale
7

kia-ceed_22.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO