Ford al CES 2016: le novità tra Amazon, SYNC e droni

In diretta dalla fiera tecnologica di Las Vegas, le novità della casa americana

Dal nostro inviato a Las Vegas Luca Zucconi: ci troviamo a Las Vegas alla conferenza stampa Ford in occasione del CES 2016.

La prima novità ad essere introdotta è l'integrazione del sistema SYNC con Apple CarPlay ed Android Auto, grazie a due specifiche interfacce che permetteranno quindi di connettere gli smartphone con i relativi sistemi operativi iOS ed Android alla terza generazione del sistema di infotainment della casa.

Tale integrazione avrà inizio in Nord America con i nuovi modelli 2017, a partire dalla Ford Escape. In seguito, si avrà la possibilità di aggiornare tutti i software precedenti.


Le novità però non finiscono qui perchè Ford ha presentato una visione futura di una possibile interazione con le app Amazon Echo, Alexa e Wink. Tale interazione rientra in un accordo tra la casa americana ed il colosso di Seattle secondo cui, in futuro, si potranno effettuare in remoto tutta una serie di azioni come aprire o chiudere la porta del garage, o accendere le luci tramite touch o comandi vocali.


Di contro, si potrà interagire con la macchina stessa da casa propria, per sapere tutta una serie di informazioni come il livello di carburante o il livello di carica delle batterie in caso di vetture elettriche, la distanza percorribile, oppure programmare l'accensione o lo spegnimento del motore e la temperatura a bordo.


Spazio quindi ai droni ed alla loro sinergia con il mondo della mobilità: in caso di emergenza, si potranno comandare direttamente dalla plancia della macchina. Un accordo in collaborazione con il costruttore DJI chiamato "drone-to-veichle" sviluppabile in futuro. L'applicabilità reale è stata mostrata con un pick-up, l'F-150 montato sul cassone posteriore, e servirà per ottenere ipotetiche informazioni utili per intervenire in zone colpite da calamità naturali evidentemente inaccessibili ai veicoli.

"State osservando un cambiamento piuttosto radicale, non siamo più solo un’automotive company ma anche una mobility company" ha sottolineato Fields.

"I consumatori vogliono sempre di più a rimanere in contatto con le loro case durante gli spostamenti." Don Butler, direttore esecutivo di Ford, Connected Vehicle e Servizi, ha detto in un comunicato. "Collegare dispositivi intelligenti come Amazon Eco ai veicoli con SYNC consente ai consumatori di connettersi con i loro veicoli, anche quando non sono al volante."

Per quanto riguarda le auto self-driving vehicle Ford ha spinto sull'acceleratore creando una delle flotte di auto pronte per i test che nessun'altro può vantare dimostrando quindi di voler puntare molto nel prossimo futuro su questo settore.

Ford estenderà i sui test dai laboratori in Silicon Valley alle strade di MCity e della California.
Per Ford l'auto senza pilota è un mezzo che deve essere accessibile a tutti e non a pochi. Quanto Ford ufficializzerà il suo primo veicolo a guida autonoma, quest'ultimo dovrà rispondere ai requisiti sopracitati.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO