Dieselgate: Volkswagen offre il bonus fedeltà negli USA

Il marchio tedesco tenta di limitare i danni con i propri clienti statunitensi, dopo il grande scandalo

Volkswagen logo

Dieselgate Volkswagen – Lo scandalo dieselgate rischia di portare una fuga di automobilisti dalla Volkswagen, soprattutto negli Stati Uniti, dove la EPA è stata la società a denunciare il trucco nei motori 2.0 diesel, poi esploso a livello mondiale. La casa tedesca prova a correre ai ripari ed ha deciso di offrire un bonus fedeltà di 2.000 dollari ai propri clienti statunitensi.

Questo incentivo di fidelizzazione vale per l’acquisto o il leasing di nuove vetture benzina o ibride del marchio e potrà essere cumulabile con le altre offerte Volkswagen, escluse le vendite flotte per le aziende. “Il cuore e l’anima di questo marchio si basano sui clienti affezionati”, ha detto Mark McNabb, il direttore operativo di VW of America ad Automotive News.

Così Volkswagen sta provando a trattenerli, dopo la divulgazione del mese scorso sulla vendita di circa 482.000 veicoli diesel nel mercato statunitense con il software progettato per ingannare i test sulle emissioni. Inoltre, è stato prolungato il programma di incentivi di settembre, con sconti compresi tra 2.000 e 4.000 dollari per acquistare una nuova vettura del marchio di Wolfsburg.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 10 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO