Dieselgate: il tribunale fa marcia indietro su Winterkorn

Martin Winterkorn Volkswagen

Dieselgate - Le accuse verso Martin Winterkorn sono state ritirate, o meglio, non avevano modo di esistere. I magistrati tedeschi hanno infatti dichiarato di non avere prove reali sul fatto che Martin Winterkorn, ex Amministratore Delegato del Gruppo Volkswagen, abbia commesso alcun reato nell'ambito del Dieselgate. L'ufficio della procura di Braunschweig ha infatti diramato una nota nella quale ha spiegato come l'indagine di Winterkorn faccia parte di un'indagine preliminare nei confronti di Volkswagen.

Al momento si tratta però unicamente di indagini effettuate a seguito di accuse avanzate da anonimi, senza che il Tribunale abbia ancora individuato gli effettivi colpevoli. La procura di Braunschweig si è pubblicamente scusata per la diffusione della notizia di incriminazione di Winterkorn, ribadendo che al momento non vi è alcuna inchiesta formale nei confronti dell'ex Amministratore Delegato di Volkswagen.

Nonostante questo le indagini intanto continuano ed i Pubblici Ministeri stanno cercando di fare chiarezza e di scoprire chi effettivamente abbia dato ordini di creare il software pensato per evitare i controlli statunitensi sulle emissioni.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO