Dieselgate Volkswagen: class action del Codacons in Italia

Volkswagen Dieselgate

Dieselgate - Iniziano le Class Action anche in Italia. Il Codacons ha presentato un'azione di classe in favore dei passessori di auto del Gruppo Volkswagen per danno contrattuale, ma anche di tutti i cittadini per danno ambientale. I clienti, secondo quanto spiegato dall'Associazione, avrebbero infatti acquistato un "bene diverso da quello voluto e pubblicizzato". Con queste motivazioni ieri il Codacons ha depositato l'atto di citazione nei confronti di Volkswagen Group Italia presso il Tribunale di Venezia.

Il Codacons ha creato due pagine web dedicate, una per i Clienti che possiedono, o hanno posseduto, una vettura del Gruppo Volkswagen con il 2.0 TDI immatricolata tra il 2009 ed il 2014, ed un'altra per gli azionisti. Al momento però non è chiaro per quale motivo il Codacons escluda le vetture immatricolate nel 2015 ed includa nella lista anche il 3.0 TDI, ufficialmente scagionato ieri direttametne da Volkswagen.

I cittadini ed i possessori, o ex-possessori, di una delle vetture incriminate potranno partecipare gratuitamente alla Class Action nel caso il Tribunale lo accettasse. I rappresentanti della filiale italiana del Gruppo tedesco saranno chiamati davanti ai giudici per rispondere alle richieste di risarcimento l'11 febbraio 2016.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 138 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO