Volvo e lo strano caso dei 20 modellini rubati

La stessa disavventura è capitata in tempi recenti anche a Bentley e Porsche, che hanno visto prefigurare le Bentayga e 911 GT3 RS.

Il modellino della S90

La Volvo S90 va considerata una fra le automobili più attese del 2016. Quasi sicuramente verrà presentata al salone di Detroit (11-24 gennaio), ma chi non dovesse resistere alle tentazione di vederla in anteprima può collegarsi al sito Mini Volvo e guardare le immagini del suo modellino in scala 1:43. L’anticipazione sembra verosimile. Del resto non è una novità che modelli ancora sconosciuti vengano in qualche modo prefigurati da versioni in scala: era già accaduto per le Bentley Bentayga e Porsche 911 GT3 RS.

Tutta colpa di aziende poco attente, che non applicano sufficienti misure di sicurezza nei confronti dei dipendenti. La svista si è ripetuta anche a fine agosto. Vittima è l’azienda svedese, che ha visto finire online una serie di immagini dedicate alla sua nuova ammiraglia. Responsabile dell’accaduto è un impiegato dell’azienda cinese incaricata di costruire i 2000 modellini commissionati da Volvo. L’uomo – secondo quanto riportato su Mini Volvo – avrebbe sottratto 20 esemplari, facendo cadere il segreto e procurando qualche capogiro ai vertici dell’azienda, che speravano certamente di mantener nascosta la S90 almeno fino ai giorni precedenti la rassegna statunitense.

Volvo è riuscita da allora ad impossessarsi di 18 modellini, ma due sembrano scomparsi. L’episodio è stato raccontato da Alan Vissner, responsabile del settore vendite e pubblicità per conto di Volvo, che non ha espresso rammarico per la fuga di immagini: a suo dire, pur da quelle fotografie, la S90 riesce comunque ad apparire molto più accattivante rispetto alla concorrenza tedesca.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: