Car2go Milano: crollano le auto in periferia, Comune irritato

Palazzo Marino e l'Unione consumatori contro l'aumento dei costi: "E' una revisione discriminatoria"

Car2go Milano

Car2go Milano – Il caso dell’estate a Milano è legato a car2go. Il servizio di car sharing ha aumentato le tariffe per chi lascia la vettura nella periferia del capoluogo lombardo (con sconti per chi la lascia invece nel resto della città) e sono subito scoppiate numerose polemiche, sia tra gli utenti, soprattutto via social, che direttamente dal Comune di Milano.

Da Palazzo Marino si parla di “revisione tariffaria che appare discriminatoria verso alcuni utenti – si legge nel comunicato – e rischia di far venire meno il rapporto di fiducia con il Comune e gli altri utenti”. Anche l’Unione nazionale dei consumatori ha annunciato un esposto contro questa novità, ricalcando quanto pensa il Comune: “Questo sovrapprezzo è una discriminazione”.

Il quotidiano Repubblica ha effettuato un test e, ad una settimana dall’introduzione di questa novità (partita il 17 agosto), è stata registrata una diminuzione del 40% di vetture in periferia, per la precisione 128 Smart in meno. “Tutto secondo i piani”, fanno sapere da car2go, ma c’è forte irritazione in Comune e nelle prossime settimane potrebbero esserci importanti sviluppi.

  • shares
  • Mail